Due colpi al calciatore, prova a rialzarsi ma crolla in campo e muore: VIDEO choc

24 maggio 2016 ore 20:53, Adriano Scianca
Una tragedia vera e propria. Un dramma incredibile, che ha sconvolto un intero Paese. Quello, per intenderci, che ha dato i natali a Maradona e Messi, i calciatori più forti degli ultimi decenni. 

Una fine orribile, che crea un precedente difficilmente dimenticabile. Prima una ginocchiata, fortuita. Poi un pugno al volto, di striscio, ma violento. E qui non si può parlare del caso. Dopo il primo colpo subito durante un contrasto di gioco il calciatore si era rialzato, andando a rimproverare l'avversario che aveva commesso il fallo. Un compagno di quest'ultimo, però, ha pensato di intervenire e non per fare da paciere. Un secondo colpo, questa volta al volto. Lo sfortunato atleta reagisce ancora, ma poi cade a terra. Rantolando. Pochi attimi, non si capisce immediatamente il dramma. Lo si capirà con il passare dei secondi, ma per il giovane non ci sarà più nulla da fare. Verrà dichiarato morto una volta arrivato alla struttura ospedaliera più vicina al campo da gioco. 

Aveva solo 24 anni Micael Favre, morto durante la partita di un campionato regionale a Entre Rìos, in Argentina. Come si vede dal video il ragazzo era rimasto a terra dopo un colpo ricevuto in un’azione di gioco. Quando si è alzato è stato nuovamente colpito da un avversario. Caduto a terra è stato colto da convulsioni ed è poi morto alcune ore più tardi in ospedale. Sul tragico episodio è stata aperta un’inchiesta.



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]