Smart tv e pc hanno occhi, ci spiano con dispositivi hi tech. Occhio al sesso

24 maggio 2016 ore 17:08, Americo Mascarucci
I computer e le smart TV ci spiano se dotate di una videocamera e, soprattutto, se caratterizzate da un sistema di sicurezza poco innovativo e semplice da scardinare.
Una triste realtà confermata dall'ultima assurda storia raccontata da Il Messaggero che ha avuto per protagonista una coppia inglese: "Quello che è accaduto a un’ignara coppia britannica, raccontato da Metro.co.uk, è un episodio decisamente spiacevole. Ad avvertirli sono stati alcuni amici che si erano imbattuti, navigando in un sito pornografico, in un video che sembrava in tutto e per tutto amatoriale, registrato da una sola telecamera fissa. Peccato, però, che i due non avessero mai girato volontariamente alcun video, e dopo averlo visionato, si erano resi conto dall'angolazione che a registrare era stata la webcam del loro smart tv. L’associazione a cui si è rivolta la coppia per la tutela legale ha aggiunto che ai due non erano mai giunte comunicazioni preventive o richieste di denaro per evitare la pubblicazione del video".
In pratica i due si sono ritrovati su internet nell'atto di consumare un rapporto sessuale. Rapporto che sarebbe dovuto rimanere nell'intimità delle mura domestiche e che invece, ripreso illecitamente, è diventato di pubblico dominio.
Qualsiasi dispositivo connesso a Internet è suscettibile d’esser hackerato. 
I pericoli maggiori provengono da computer e smart TV ma anche da qualsiasi altra apparecchiatura dotata di una videocamera
Certi episodi accadono quando le apparecchiature non sono facilmente protette dalle più efficaci misure di sicurezza rivelandosi facile bersaglio degli hacker che riescono ad abbattere quelle che dovrebbero essere le protezioni della propria privacy. 

Smart tv e pc hanno occhi, ci spiano con dispositivi hi tech. Occhio al sesso
I produttori stanno mettendo a punto tutta una serie di accorgimenti sui propri prodotti rivolti a garantire maggiore protezione agli utenti dotando le telecamere di password, pin, riconoscimento facciale, impronte digitali ecc. Ma per evitare simili incidenti è sempre consigliabile salvare dati personali, foto o video su chiavette USB o su Cd evitando di lasciarle sui propri computer. In questo modo si eviterebbe il rischio che questi possano finire nelle mani sbagliate o meglio sotto gli occhi sbagliati, ed essere messe in circolo senza che il diretto interessato ne sappia nulla.
Men che mai vanno salvati dati privati nel "Cloud", lo spazio di archiviazione gratuito che Apple, Google, Microsoft e altri grandi marchi mettono a disposizione. 
Inoltre sempre meglio coprire l'obiettivo della webcam o di qualsiasi altra apparecchiatura quando la stessa non è utilizzata ervitando così il rischio di riprese abusive.
Della serie: non si può mai stare tranquilli, soprattutto in rete. 


 


 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]