Raggi, Sibilia (5S): "Perché lo staff è la risposta chiara a stupide e strumentali polemiche"

24 maggio 2016 ore 16:19, Lucia Bigozzi
“Lo staff politico è la risposta concreta alle polemiche stupide e strumentali che sono state fatte sul codice di comportamento”. Così Carlo Sibilia, parlamentare 5S ed esponente del cosiddetto “direttorio” spiega a Intelligonews a cosa serve e che ruolo ha l’organismo del quale sono state chiamate a far parte, tra gli altri la senatrice Paola Taverna e la parlamentare Roberta Lombardi.

Dopo il contratto che ha suscitato non poche polemiche arriva lo staff ad affiancare Virginia Raggi in caso di vittoria a Roma. Che significa e quale ruolo ha in concreto?

"Lo staff è la risposta chiara a stupide e strumentali polemiche che sono state fatte sul codice di comportamento. Sostanzialmente è un aiuto, un affiancamento di persone che seguiranno Virginia Raggi dal punto di vista politico. E’ composto da una senatrice romana, una deputata romana, un consigliere regionale romano e un europarlamentare romano : questo significa che c’è un progetto e il M5S è l’unico a poter vantare questa innovazione. Si tratta di un progetto a 360 gradi per Roma. Chiaramente è diverso da quella che sarà la squadra tecnica che attuerà tutte le nostre idee per Roma. Una su tutte: occorre pensare a come risanare un bilancio che consta di 17 miliardi di euro di deficit fatti dai partiti e da Mafia Capitale". 

Raggi, Sibilia (5S): 'Perché lo staff è la risposta chiara a stupide e strumentali polemiche'
I parlamentari romani presenti nello staff potrebbero essere i futuri assessori della giunta Raggi?

"Assolutamente no. Questo non è la giunta, lo staff è un supporto politico. Non è la giunta in quanto noi per statuto non possiamo avere più di un incarico e da questo punto di vista tutte le persone che fanno parte dello staff politico sono già elette. Direi che proprio questa peculiarità rende chiara la dimensione del progetto che abbiamo per Roma che, ripeto, non ha nulla a che vedere con la questione degli assessori e della giunta capitolina. Aggiungo che i nostri assessori saranno tecnici ben qualificati e non riciclati della giunta Marino oppure vecchi ministri che hanno già fatto il loro tempo, secondo noi male nei confronti del Paese". 

Faccia un esempio concreto del lavoro dello staff politico: se c’è da prendere una decisione è lo staff politico che la indica oppure la decisione sarà corale o solo della Raggi? 

"Pensiamo alla problematica immigrazione rispetto alla quale c’è un’azione che deve essere coordinata dalla Regione. In quel caso nello staff politico c’è il nostro consigliere regionale che coordinerà tutte le azioni che il M5S ha già fatto a livello regionale; poi si interfaccerà con i parlamentati e anche con il livello europeo in relazione alle normative ma anche alle proposte che abbiamo portato avanti all’europarlamento. Noi pensiamo che lo schema nuovo sia quello di partire dal micro per poi andare al macro, che poi si traduce nella concretezza delle proposte, in tutti i passaggi. Insomma; non è solo la Raggi a metterci la faccia ma è l’intero M5S che ce la mette assumendosi le responsabilità del governo di Roma". 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]