Europei, Chiellini: "Sfavoriti? Siamo un grande gruppo. Sotto con la Francia"

24 maggio 2016 ore 21:19, Adriano Scianca
C'è solo una medicina per guarire dalle insicurezze e dalle ansie che accompagnano ogni grande competizione internazionale ( e questo Europeo in particolare): il campo. Giorgio Chiellini, che è calciatore d'esperienza, lo sa: “Anche altre volte siamo partiti in seconda fila, l'importante è avere grande consapevolezza dei propri pregi ma anche dei propri difetti. Credo che arriveremo in Francia preparati”, ha detto il difensore bianconero. Quest'anno, in effetti, l'Italia non parte certo coi favori del pronostico. Ma non è detto che questo non possa rivelarsi un punto a favore, alla fine. 

Europei, Chiellini: 'Sfavoriti? Siamo un grande gruppo. Sotto con la Francia'
“La Nazionale italiana - aggiunge il difensore - sarà un grande gruppo che metterà a disposizione tutto quello che avrà. Lavoreremo insieme per fare il massimo e poi quando il mister sceglierà i 23, quel gruppo andrà sicuramente in Francia per fare qualcosa di importante, con le nostre caratteristiche, e con grande umiltà ma anche qualcosa di incredibile”. Quanto alle avversarie, Chiellini ha le idee chiare su chi vorrebbe affrontare: “Mi auguro di incontrare la Francia. Spero di incontrarli più lontano possibile nella competizione, ma se c'è una partita che vorrei disputare è quella contro i francesi perché sono i padroni di casa, credo che siano anche i favoriti per la vittoria finale e quindi spero di affrontarli”. 

Come accaduto spesso, nella storia, fra gli azzurri peserà il blocco juventino: “Alla fine – spiega il roccioso difensore – sono un po' di anni che la Juventus porta tanti giocatori in azzurro perché ha puntato su un nucleo storico di calciatori italiani, cosa che ha dato frutti, e per fortuna anche altre squadre stanno percorrendo quella strada. C'è grande voglia di far bene e di fare un qualcosa che nessuno avrebbe pensato, come è successo a noi in campionato dopo quell'inizio. Abbiamo come squadra un'organizzazione ed un collettivo come pochi in Europa hanno. Si parlerà sempre delle assenze ma all'Europeo possiamo mettere in campo una squadra con molta qualità”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]