"S is for Stanley": il ciociaro Emilio e il mito Kubrick - VIDEO

24 maggio 2016 ore 22:07, Adriano Scianca
Sei veramente nella storia del cinema quando non sono solo i film che hai realizzato a entrare nella leggenda, ma anche la tua storia personale, i dietro le quinte, l'uomo dietro il regista. È successo a pochi cineasti nella storia. Uno di loro è Stanley Kubrick. A raccontare il regista di Arancia Meccanica lontano dalla macchina da presa ci pensa "S is for Stanley", il documentario di Alex Infascelli che ha già vinto il David di Donatello e che ora arriva nei cinema come evento speciale il 30 maggio. Al centro del racconto, la storia di amicizia fra Stanley Kubrick e Emilio D'Alessandro, il suo autista personale, emigrato da Cassino in Inghilterra negli anni Sessanta, che lavorò per 30 anni al fianco del grande regista. 

'S is for Stanley': il ciociaro Emilio e il mito Kubrick - VIDEO
Ex pilota di macchine da corsa, Emilio venne assunto dal regista come autista e ben presto divenne un vero e proprio factotum. Kubrick gli appuntava in centinaia di bigliettini i suoi compiti: dalle cure per i suoi cani al recupero dei più svariati oggetti di scena. Alla fine l'italiano semplice e prativo e l'artista sofisticato e ermetico si completavamo a meraviglia. 

Tanto che Kubrick ha coronato la loro amicizia nel 2009, con una serie di omaggi nel suo ultimo film, Eyes Wide Shut, come concedere un cameo a D’Alessandro o prestare il suo nome al bar in cui si reca Tom Cruise. Un rapporto così non poteva essere privo di complicazioni, ma la saggezza paesana di Emilio risolveva sempre tutto. Come quella volta in cui Kubrick, molto agitato, controllava e criticava in continuazione la guida del suo autista. Al che quest'ultimo ha inchiodato, si è voltato, e ha così apostrofato il regista: “Stanley, ma per caso io ti dico dove devi mettere la macchina da presa? No? Ecco, allora tu lasciami guidare e fa il tuo mestiere, che io faccio il mio”. 


 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]