Vacanze scuola, Abbate: "Poletti maoista. Lo voglio in alta uniforme del Partito Nazionale Renziano"

24 marzo 2015, Adriano Scianca
Vacanze scuola, Abbate: 'Poletti maoista. Lo voglio in alta uniforme del Partito Nazionale Renziano'
Il ministro Poletti va all'attacco dei giovani debosciati: "Troppi tre mesi senza fare nulla, d'estate vadano a lavorare". Lo scrittore Fulvio Abbate confessa tuttavia a IntelligoNews di trovarla una proposta "demagogica": "E' una cosa un po' alla Fantozzi. Ha presente le iniziative aziendali nel fine settimana, la corsa in bici a cui Fantozzi si presenta con la canottiera dei littoriali che ha ancora il fascio disegnato..."

Abbate, Poletti vuole mandare i giovani a fare del lavoro estivo. Buttandola sul ridere si potrebbe parlare di nostalgia dei campi di lavoro maoisti... 

«E' una proposta maoista  ma anche un po' cubana. Lei sa che certi turisti con la passione per il Che andavano a Cuba a fare lavoro volontario come tagliatori di canna da zucchero. Lì, però, la cosa dava vantaggi rispetto all'ospitalità. Qui che vantaggi darebbe? Manderemmo i giovani a contenere le frane?». 

La proposta sembrava più volta a cercare un vantaggio per i giovani stessi che per la società...

«E allora che facciamo, ristabiliamo i littoriali della gioventù? Il salto nel cerchio del fuoco, magari, ovviamente con lo stesso Poletti in prima fila, in alta uniforme del Partito nazionale Renziano... Insomma, vedo la proposta ma non mi sembra di vedere un progetto. È solo un'iniziativa demagogica». 

Questa idea per cui “riposare stanca troppo” non la convince? 

«Figuriamoci, abbiamo passato una vita a fuggire dal servizio militare, ora dobbiamo vederlo reintrodotto in questa forma? Questa è una concezione tipica del fascismo». 

Beh, il lavoro come fattore di redenzione è anche tipico di una certa sinistra... 

«Sì, ma di una idea di sinistra totalitaria. Alla fine, a parte gli Stati uniti, le maggiori medaglie nello sport le hanno sempre vinte gli stati totalitari. Vedi la Cina, che adesso ha deciso di investire sul calcio e che sta creando dei vivai di calciatori schiavi. Ricordiamoci di Nadia Comaneci, tenuta in vitro dal regime romeno e seviziata dal figlio di Ceausescu. Noi al massimo possiamo puntare a ricreare dei piccoli Mennea, con una sintesi cattolico-barlettana». 

Forse Poletti non voleva giungere a tanto, magari mirava solo a spronare un po' i giovani a confrontarsi più con il mondo del lavoro... 

«Ma perché sono apatici i giovani? Sono depressi perché non vedono un futuro. Non puoi certo renderli meno apatici rastrellandoli e portandoli a lavorare d'estate... Insomma, è una cosa un po' alla Fantozzi. Ha presente le iniziative aziendali nel fine settimana, la corsa in bici a cui Fantozzi si presenta con la canottiera dei littoriali che ha ancora il fascio disegnato...». 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]