Giustizia, sì alla prescrizione più lunga ma con Ncd intesa più corta

24 marzo 2015, intelligo
Giustizia, sì alla prescrizione più lunga ma con Ncd intesa più corta
Non sarà indolore sul piano politico il via libera della Camera all’articolo 1 del disegno di legge sulla prescrizione e sull’allungamento dei tempi per alcuni reati che rientrano nelle tipologie della corruzione. 

Il disco verde di Montecitorio è arrivato nel pomeriggio con 270 voti a favore. La novità tecnica è che raddoppiano i tempi fissati per la prescrizione. Poco prima l’Aula aveva bocciato gli emendamenti, identici, di Ncd e Forza Italia che chiedevano la soppressione dell’articolo 1 del ddl. Richiesta respinta con 337 voti contrari. Il ‘no’ al primo articolo del provvedimento è arrivato anche dalla Lega Nord. 

Il capogruppo in Commissione Giustizia Nicola Molteni ha motivato il no dei parlamentari del Carroccio richiamando la “signora Maria”, una sorta di casalinga di Voghera in salsa leghista. “La signora Maria chiede tempi celeri e certezza della pena” scandisce Molteni che invoca a nome della signora Maria “una giustizia dove non c’è spazio per gli indulti mascherati, con 5 svuotacarceri votati dai governi di sinistra. La signora Maria e i cittadini italiani si sentono abbandonati, traditi da questo governo che deve andare a casa prima possibile”.

 Ma il vero nodo politico sta nelle file della maggioranza perché il voto alla Camera di fatto sancisce la prima vera rottura tra Ncd e governo. E’ stata la presidente dei deputati alfaniani Nunzia De Girolamo, prima del voto, a ribadire la linea definendo l’allungamento dei tempi di prescrizione come “fumo negli occhi. Per combattere la corruzione non serve prolungare la prescrizione”. 

Ncd aveva chiesto l’abrogazione dell’articolo 1 del ddl minacciando ripercussioni al momento del voto finale se l’emendamento fosse stato respinto. Ora che la richiesta di Ncd è stata bocciata, c’è da ritenere che la tensione tra alfaniani e renziani, originata anche dal caso delle dimissioni del ministro Lupi, potrebbe trasformarsi in qualcosa di diverso dal semplice “maldipancia” dell’alleato. L’altro dato politico che si registra alla Camera è la convergenza tra ex colleghi di partito, ovvero tra Ncd e Forza Italia, su due emendamenti praticamente identici. Prove tecniche di alleanza?

(Lu.Bi)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]