L'Acquario di Genova festeggia 25 anni e si trasforma: più tecnologico e interattivo

24 marzo 2016 ore 7:42, Andrea Barcariol
E' il più grande d'Europa e il museo scientifico più visitato d'Italia, ora si rifà il look, in occasione del 25esimo compleanno. L'Acquario di Genova diventerà più tecnologico e interattivo nel rapporto fra il pubblico e gli esperti biologi che nutrono, curano e conoscono le storie di ogni ospite. Annunci e musica inizieranno già dall'esterno, ma il viaggio inizierà nel Pianeta blu, con proiezioni sul soffitto e sulle pareti. Più avanti i visitatori incontreranno la vasca cilindrica delle murene, valorizzata da uno specchio intorno e celata da una grande conchiglia e nell'aria risuoneranno le note della Casta Diva. Tante le novità hi-tech: grazie ad una app ciascuno potrà creare un pesce e farlo navigare nell'acquario virtuale, speciali visori permetteranno di esplorare il fondo del mare seduti in poltrona. Gli animali dell'Acquario restano i protagonisti principali, ma dentro una nuova "cornice", voluta per rendere più facile immedesimarsi nel loro mondo, immaginando diversi mari e habitat come seguendo il filo di una storia . L'obiettivo è quello di tornare a 1.200.000 visitatori. Per questo c'è stato un investimento di un milione di euro anche per dare un tocco più giocoso e conquistare i bambini. "Torniamo con questa operazione ad essere leader nel mondo", sottolinea il direttore generale di Costa Edutainment, Roberto Foresti. "C'era la necessità di rendere più aggiornato il modo di visitarlo. Dal punto di vista emozionale il nuovo acquario rappresenterà una vera differenza rispetto a tutti gli altri. Era necessario renderlo più interattivo e molto più scenografico. Il grande dipinto resta quello degli animali, noi abbiamo aggiunto una splendida cornice. Con proiezioni e suoni già dalla prima sala sembra di essere a bordo di una nave". Per la serata di anteprima, per 200 invitati, performance musicale con Linus e la cantante Vhelate davanti alla vasca dei delfini.

L'Acquario di Genova festeggia 25 anni e si trasforma: più tecnologico e interattivo
“Siamo partiti dai più piccoli. Cosa avrebbero voluto vedere i bambini nel nuovo acquario? Cosa avrebbe potuto emozionarli ? – racconta Alfredo Accattino, direttore Artistico di Filmmaster Events che ha ideato il restyling  – Abbiamo rivisto l’illuminazione degli spazi e realizzato una colonna sonora originale accompagnerà i visitatori per tutto il percorso tra il canto dei delfini e i suoni della natura. Per far vedere l’Acquario con occhi  nuovi anche ai genovesi”. Sulla stessa lunghezza d'onda Beppe Costa, presidente di Costa Edutainment e ad di Ien, Italian Entertainment Networkice : “Non sono cambiate solo le vasche ma i colori, le musiche. In questi anni abbiamo avuto 28 milioni di visitatori, più di un milione l’anno, e ci siamo reinventati con un progetto in cui è il pubblico a diventare protagonista. Per un viaggio non solo esperienziale ma  che propone anche un messaggio divulgativo, per imparare a conoscere e rispettare il nostro pianeta”. Un progetto che, c'è da scommettere, raccoglierà il favore del pubblico in attesa dell'arrivo della concorrenza: l'Acquario di Roma che sembra finalmente vedere la luce.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]