Terzo no dal Pd, Bassolino barcolla ma non molla: "Riflessione pasquale"

24 marzo 2016 ore 11:18, Lucia Bigozzi
Terzo no dal Pd: Bassolino barcolla ma non molla. E’ pesante quel no ufficializzato dalla Commissione nazionale di garanzia del suo partito. Respinto il terzo ricorso dell’ex sindaco ed ex governatore della Campania che contesta l’esito delle primarie del centrosinistra che lo hanno visto perdere per una manciata di voti (poco più di cinquanta) contro la sua ex “pupilla” (politica) Valeria Valente. Il crisma del terzo no arriva direttamente dagli esponenti della Commissione incaricata di verificare la correttezza e la regolarità delle operazioni di voto e valutare se accogliere o respingere i ricorsi, come nel caso di Bassolino: Gianni Dal Moro (presidente) e Franco Vazio (vicepresidente) hanno spiegato che seppure “l’organismo non è competente a decidere”, sull’esito delle primarie a Napoli “non ci sono prove di irregolarità”. E aggiungono che “le primarie erano di coalizione e dunque non poteva essere un organo di partito a pronunciarsi”. Una decisione presa all’unanimità ma rispetto alla quale Antonio Bassolino non si sposta di un centimetro e come ha già fatto poche settimane fa per l’appello al suo partito, anche stavolta affida il ragionamento a un post di Facebook: “Riflettiamo anche in questi giorni di festività pasquali su come continuare in ogni caso una battaglia per Napoli: etica, civile e politica”. 

Terzo no dal Pd, Bassolino barcolla ma non molla: 'Riflessione pasquale'
Il che lascia presagire che nonostante i tre no incassati dal suo partito, Bassolino non intende arrendersi, anzi: è facile ritenere che potrebbe esercitare il suo “peso” politico dentro al partito campano in chiave “anti-Renzi”. Forse prima di tutti, lo ha capito la stessa Valente che a Bassolino tende la mano invitandolo a “lavorare insieme”. Chiaro il riferimento all’urgenza dell’unità del partito a due mesi dalla sfida per le amministrative a Napoli. “Dopo la pronuncia della Commissione nazionale di Garanzia, che conferma la correttezza e la legittimità dell'esito delle primarie a Napoli, mi auguro che si possano costruire tutte le condizioni utili a vincere la sfida di giugno. In questo senso, rivolgo un appello a tutti gli altri concorrenti delle primarie, a partire da Bassolino, affinché si possa lavorare insieme per il centrosinistra alla guida della città, nell'esclusivo interesse di Napoli”. Segue post di Bassolino? 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]