Partite streaming a processo, no sequestro a Vivendi e Mediaset guarda a Sky

24 novembre 2016 ore 9:23, Americo Mascarucci
Mediaset starebbe trattando con Sky l'affidamento delle sorti di Premium. 
Un vantaggio per Sky che si libererebbe così del principale concorrente e potrebbe così acquisire il diritto di trasmettere le partite della Champions già nel 2017, attualmente in possesso di Mediaset. 
A febbraio partirà l’asta per le edizioni fino al 2020 e nel frattempo devono essere assegnati i diritti per la serie A. 
Sky avrebbe campo libero per ottenere le licenze a costio ridotti non dovendo più competere con il Biscione.
Mediaset dal canto suo sarebbe intenzionata a raggiungere un accordo extra-giudiziale con Vivendi con cui è entrato in causa per farsi liquidare i danni del mancato rispetto del contratto firmato ad aprile. 

Partite streaming a processo, no sequestro a Vivendi e Mediaset guarda a Sky
A fine luglio la compagnia francese aveva chiesto di rinegoziare l'accordo con Mediaset dopo aver svolto verifiche sui conti e sul business plan di Mediaset Premium: l'Azienda milanese però aveva opposto un deciso no chiedendo di onorare subito il contratto e rifiutando qualsiasi proposta alternativa.
Poi si era rivolta al Tribunale che però ha stabilito di "Non doversi procedere" nell'udienza cautelare sul sequestro conservativo del 3,5% del capitale di Vivendi chiesto da Mediaset. 
Mediaset e Vivendi sarebbero tornate sul tavolo del negoziato e sarebbero pronte a sottoscrivere una soluzione concordata i cui dettagli sarebbero però top secret. 
Il titolo Mediaset, dopo una fiammata che l'ha portato a quota 2,31 euro chiude stabile a 2.28 (-0,09%).
Una volta riavuta la disponibilità di Premium, Mediaset riaprirebbe il negoziato con Sky. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]