Referendum, Meluzzi: “Se vince il No governo di scopo. Ma Renzi non lo permetterà”

24 novembre 2016 ore 14:08, intelligo
di Stefano Ursi

La campagna per il referendum costituzionale del 4 Dicembre è diventata una battaglia politica del tutti contro tutti? E quali potranno essere gli scenari che emergeranno dalla vittoria dell'uno o dell'altro? IntelligoNews lo ha chiesto ad Alessandro Meluzzi, psichiatra, che spiega come al di là della personalizzazione della consultazione pro o contro Renzi, il resto sia “aria fritta”.

Inchieste, scontri al vetriolo: la campagna referendaria sta diventando una battaglia politica del 'tutti contro tutti'?

“Più che una battaglia tutti contro tutti direi che è un referendum pro o contro questo Governo, ormai è chiarito il senso politico di questa consultazione, che lo stesso Renzi, quando il vento pareva suonare favorevole, aveva interpretato come una sorta di plebiscito a suo favore per sopperire alla mancanza di un voto popolare legato al suo insediamento. Il risultato sarà uno solo: se vincerà il Si Renzi si consoliderà, se vince il No dovrà votare in primavera perché non ha alternative. Tutto il resto è aria fritta”.

In caso di vittoria del No, il Presidente Mattarella si muoverà secondo queste linee?

“Io credo che sarà inevitabile, anche perché l'obiettivo di Berlusconi e di altri è fare un governo di scopo per la legge elettorale, ma credo che Renzi, che a tutt'oggi è ancora presidente del Pd non lo permetterà, anche perché se lo facesse sarebbe la sua fine politica io credo. E del renzismo”.

Che Italia potrebbe uscire dal voto? A livello non solo politico ma anche sociale.


Referendum, Meluzzi: “Se vince il No governo di scopo. Ma Renzi non lo permetterà”
“Di aspetti sociali ce ne sono ben pochi, a ben vedere. Siamo sempre alla politica politicata, che come un artigiano che invece di occuparsi di fare sedie e tavoli si occupa di fare pialle e utensili: cambiamenti reali, per l'economia, l'occupazione, le grandi questioni che interessano alla gente non ce ne sono. Il Governo per ora ci ha fornito solo un enorme flusso di migranti che ha portato cambiamenti devastanti sulla struttura della società: non vedo chi possa fare di meglio, ma credo che un cambiamento di rotta proprio su questo tema, sull'immigrazione, sia il tema epocale. E quindi alla fine della fiera, credo su questo tutto si risolverà, perché sull'economia poco si può fare: servirebbero cambiamenti fiscali, di deregulation e altre misure talmente forti che Renzi non può fare con la maggioranza che ha, ma al momento, ad essere sincero, non saprei dire chi possa farle”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]