"Vai a mungere le vacche": quando il discriminato è il leghista Borghezio - IL VIDEO

24 ottobre 2014 ore 11:09, intelligo
Momenti di tensione fuori onda, ieri sera a Servizio Pubblico. L'eurodeputato della Lega Mario Borghezio, ospite in studio alla trasmissione di Michele Santoro, ha infatti avuto, durante una pausa pubblicitaria, un violento scontro verbale con Pape Diaw, il portavoce della comunità senegalese di Firenze. La puntata, dedicata in larga parte ai problemi connessi all'immigrazione, ha evidentemente scaldato gli animi.
'Vai a mungere le vacche': quando il discriminato è il leghista Borghezio - IL VIDEO
“Vai a mungere le vacche!”
, urla Diaw al politico, aggiungendo: “Voi leghisti ladri, con tutti i soldi che vi siete rubati!”. Borghezio replica: “In Europa gli italiani che non hanno un lavoro vengono buttati fuori”. E Diaw: “In un Paese serio non saresti mai un eurodeputato”. Il pubblico, piuttosto orientato politicamente, reagisce con ovazioni a ogni bordata dell'esponente senegalese. Restano tuttavia un paio di dubbi interessanti: in un “Paese serio” come vengono eletti gli eurodeputati se non tramite libere elezioni, le stesse con cui Borghezio è riuscito a guadagnarsi un posto al Parlamento europeo? E l'urlo “Vai a mungere le vacche!”, se non proprio razzismo, non esprime quanto meno una visione stereotipata di certo elettorato leghista, diciamo nel senso della “discriminazione territoriale”? In fondo il cliché di Opti Poba, l'immaginario calciatore africano intento a raccogliere banane citato da Carlo Tavecchio, venne stigmatizzato da mezza Europa. Ma evidentemente ci sono cliché che sono più cliché di altri.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]