A Napoli nave di migranti: morta donna incinta e controlli sanitari speciali

24 ottobre 2016 ore 9:19, Andrea De Angelis
Se ne può parlare o meno, al bar come sui giornali. In Europa o nei piccoli comuni italiani. Nel mondo del volontariato e in quello accademico, attraverso studi o testimonianze. Si può dimenticare quando si ha il coraggio di farlo. Poi, però, la realtà si ripropone. Cruda, come solo lei sa essere. E sa provocare attraverso vite spezzate. Della serie: "Ti girerai dall'altra parte anche questa volta?"

Sono 466 i migranti sbarcati ieri mattina a Napoli, giunti a bordo della nave 'Gregoretti' della Capitaneria di Porto attraccata al molo 21 del porto napoletano. La Prefettura di Napoli ha attivato la macchina organizzativa che vede impegnati forze dell'ordine, Croce Rossa e Protezione civile regionale. Alle prime ore del mattino, come riporta puntualmente l'Adnkronos, da Napoli è partita la motovedetta Cp 267 della Capitaneria di Porto che sarà impegnata nei prossimi due mesi nelle acque del Canale di Sicilia, nell'ambito delle attività di vigilanza e controllo dei flussi migratori.

A Napoli nave di migranti: morta donna incinta e controlli sanitari speciali
Ieri, però, il sogno di tanti si è trasformato come spesso capita anche in tragedia. Il cadavere di una giovane donna, presumibilmente non ancora trentenne, era infatti a bordo della nave. La donna, secondo alcune fonti, sarebbe stata incinta. Un dramma nel dramma dunque, che fa venire i brividi. Ancora una volta.  
Che fine faranno adesso queste persone? Oltre un terzo di loro, circa 160 persone, resteranno in Campania nei centri di accoglienza delle province di Salerno, Napoli e Caserta. Ieri, al momento dell'arrivo della nave, a coordinare le operazioni il prefetto di Napoli, Pantalone. "La macchina organizzativa sta funzionando alla perfezione", ha detto all'Ansa. Stando a quanto riporta News Italiane, una squadra di 10 medici ha visitato a bordo della nave i bambini, le donne e gli uomini arrivati. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]