Anche mamma Renzi nel mirino della procura

24 settembre 2014 ore 9:56, intelligo
Io, mammeta e tu. Anche la signora Laura Bovoli, mamma di Matteo Renzi e moglie di Tiziano, sarebbe nel mirino della procura di Genova. La stessa che la scorsa settimana ha indagato il papà del Presidente del Consiglio per bancarotta fraudolenta.     

Anche mamma Renzi nel mirino della procura

    Il Secolo XIX spiega che la Bovoli avrebbe ricevuto dal marito Tiziano per soli 3.800 euro l'unico ramo funzionante della società finita subito dopo in bancarotta con debiti per oltre un milione di euro. Chi indaga vuole capire se sia possibile escludere a priori responsabilità in capo a mamma Renzi che è stata sì “acquirente”, ma pure proprietaria della società che si è poi comprata a prezzo di favore. Si è limitata a realizzare un affare, o era più partecipe d’interessi altrui? Per il quotidiano genovese ha sì comprato l’unico ramo funzionante di Chil Post dal marito stesso, che però a stretto giro ha a sua volta ceduto Chil a un ultrasettantenne. A quel punto Eventi 6 ha aumentato il fatturato, mentre Chil Post è fallita dopo due anni d’immobilismo assoluto. L'altro punto dell'inchiesta genovese, sottolinea il Messaggero, è ricostruire quando sia stato generato il debito da un milione e mezzo che ha condotto la Chil Post alla bancarotta.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]