15 euro a "falsino" per la disco: 8 arresti e 123 denunce

24 settembre 2015, Americo Mascarucci
Falsificavano documenti per poter dimostrare la maggiore età e avere così libero accesso nei locali e consumare alcolici. 

15 euro a 'falsino' per la disco: 8 arresti e 123 denunce
È quanto scoperto dai Carabinieri di Arona nell' ambito dell' operazione ribattezzata "Falsino" coordinata dalla Procura di Verbania. Il bilancio è di 131 decreti di perquisizione nelle province di Novara, Verbania, Aosta e Varese; otto arresti e 123 denunce a piede libero. 

Il reato contestato a tutti gli indagati è di possesso di documenti falsi. Nel dettaglio i militari hanno accertato come molti minorenni, per accedere in alcuni locali pubblici serali e notturni della zona e per poter quindi consumare bevande alcoliche, si erano procurati in maniera illecita una serie di carte d’identità false che attestavano la maggiore età

I ‘falsini’ venivano realizzati ad Arona da due giovani, attraverso l’uso di un pc e di un tipo di carta simile a quella utilizzata dal Poligrafico dello Stato per stampare le carte di identità originali. Il tutto al costo di 15 euro. La scoperta è avvenuta per caso dopo che ai Carabinieri era stato consegnato un portafoglio smarrito. 

All'interno di esso erano state rinvenute  due carte d’identità, simili tra loro, intestate alla stessa persona, con la differenza che un documento indicava come il titolare avesse diciassette anni, mentre l’altro ne riportava 18. Da qui le indagini e la scoperta della truffa. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]