I 5 modi per sconfiggere il mal di testa d'autunno

24 settembre 2015, Adriano Scianca
I 5 modi per sconfiggere il mal di testa d'autunno
Stress, freddo, alimentazione sbagliata, troppe ore davanti al computer, postura sbagliata, sedentarietà: sono tanti i motivi del dilagare, con l'inizio dell'autunno, del mal di testa da cervicale. Un malessere stagionale che può essere, se non eliminato, quanto meno ridimensionato con una serie di comportamenti corretti. 

Gennaro Bussone, primario emerito dell'Istituto Neurologico C. Besta di Milano e presidente onorario dell'Anircef, l'associazione neurologica italiana per per la ricerca sulle cefalee, ha quindi diffuso cinque suggerimenti per vivere il cambio di stagione in maniera meno traumatica. 

“Per molti italiani, con l'intensificarsi dei ritmi di lavoro e i cambiamenti climatici che segnano l'arrivo dell'autunno, si verificano episodi cefalalgici per lo più di tipo tensivo ed occasionale, associati a dolore nella regione cervicale”, ha spiegato. Lo specialista spiega che “è parere comune che l'adozione di una postura corretta e di uno stile di vita sano, che preveda movimento e attività all'aria aperta, siano un valido aiuto per sostenere e proteggere il buon funzionamento dell'organismo. È utile prepararsi all'arrivo della stagione autunnale, aiutando l'organismo, ma anche la mente, a passare in modo graduale dalle belle giornate estive, alle lunghe ore di sedentarietà e di lavoro. Inoltre, alla comparsa dei primi sintomi è importante intervenire subito con un farmaco antinfiammatorio, come il naprossene, che agisce rapidamente bloccando l'evolversi dell'episodio prima che il dolore raggiunga il suo apice”. 

Ecco quindi i cinque consigli per evitare il mal di testa da cervicale. 

1) Prepararsi gradualmente, fin dai primi giorni dopo il rientro dalle vacanze, al cambiamento di ritmo che accompagna l'arrivo dell'autunno per non cadere nello stress da rientro

2) Evitare di passare troppe ore nella stessa posizione alla scrivania, cercare di passare più tempo possibile all'aria aperta. 

3) Adottare un'alimentazione sana, con pasti a intervalli regolari. 

4) Correre subito ai ripari con un rimedio antinfiammatorio ai primi sintomi. 

5) Ritagliarsi piccoli momenti di relax durante la giornata.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]