Obiettivo cannabis libera, Legalizziamo Days in Italia. I dati

24 settembre 2016 ore 15:21, Andrea Barcariol
Sarà un weekend di raccolta firme in tutta Italia sullalegge di iniziativa popolare 'legalizziamo!' per la cannabis legale. Un'iniziativa promossa, sabato 24 e domenica 25 settembre dai Radicali italiani e dall'Associazione Luca Coscioni in collaborazione con le più importanti organizzazioni antiproibizioniste per avvicinarsi al traguardo delle 50 mila firme necessarie. Decine le città dove i cittadini potranno firmare, tra cui: Asti, Avellino, Bari, Bologna, Bolzano, Caserta, Catania, Firenze, Foggia, Genova, Imperia, Milano, Modena, Napoli, Pagani, Parma, Pistoia, Racale, Ravenna, Roma, Rossano Calabro, Savona, Senigallia, Sondrio, Torino, Trieste, Varese.
"La discussione in parlamento del disegno di legge sottoscritto dai circa 300 parlamentari dell'intergruppo Cannabis Legale segna un momento storico della quarantennale battaglia antiproibizionista. Non bisogna illudersi, però, che l'obiettivo della legalizzazione sia ormai a portata di mano", spiegano il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi, e il segretario dell'Associazione Luca Coscioni Filomena Gallo. "Il cammino del ddl è stato subito minato da migliaia di emendamenti e ora rischia di essere affossato in commissione per una questione di equilibri politici. Con Legalizziamo! vogliamo sostenere l'iter parlamentare portando il dibattito su proposte ancora più avanzate per evitare compromessi al ribasso come sulle unioni civili".

Obiettivo cannabis libera, Legalizziamo Days in Italia. I dati
Il testo parte dalla versione in discussione alla Camera e si pone l'obiettivo di rendere il modello di regolamentazione quanto più libero possibile. Tra le proposte: la libertà di auto-coltivazione individuale o associata in "cannabis social club", pratiche semplificate per la produzione commerciale, il più ampio accesso possibile alla cannabis terapeutica, l'allocazione delle entrate ad attività informative e sociali, una relazione annuale al Parlamento e la depenalizzazione totale dell'uso personale di tutte le sostanze, nonché la liberazione per i detenuti per condotte non più penalmente sanzionabili. "È vero. La proposta di legalizzazione su cui stiamo raccogliendo le firme è più avanzata di quella arrivata a luglio in aula, alla Camera" - riconosce Magi.
Secondo i dati del 2014, in Italia circa il 25% della popolazione ha sperimentato l’uso di cannabis almeno una volta nella vita.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]