Nuovo iPhone 7: i punti forza dal prezzo alle novità e gli addii

25 agosto 2016 ore 12:39, intelligo
di Luciana Palmacci

Settembre è alle porte e si torna a parlare di melafonini, sembra essere tutto pronto infatti per l’arrivo dell’iPhone 7 il nuovo smartphone targato Apple, presentato al pubblico il 6 e 7 settembre prossimi, in prevendita dal 9 e in commercio dal 27 settembre. Crescono così le notizie e le indiscrezioni sul prossimo top di gamma della ‘Mela’: una in particolare riguarderebbe il nome. Ebbene, se tutti si aspettano, come conseguenza logica, un iPhone 7, potremmo capitare di avere tra le mani un iPhone 6 SE, in modo da dare la possibilità ad Apple di conservare la denominazione iPhone 7 per il device che uscirà nel 2017, a 10 anni dal lancio del primo iPhone. Per ora niente di sicuro, solo indiscrezioni e niente più, gli unici indizi a favore sono alcune foto emerse da internet che mostrano le scatole di acquisto portanti il nome “iPhone 6 SE”. 

Nuovo iPhone 7: i punti forza dal prezzo alle novità e gli addii
Un’altra notizia riguarderebbe invece l’audio del nuovo smartphone e l’assenza del jack per le cuffie, e a intervenire sul tema sarebbe stato sua altezza Apple Steve Wozniak. Il co-fondatore della mela morsicata ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla scomparsa del jack: “Se non ci sarà il jack per le cuffie da 3,5 mm, farà arrabbiare un bel po’ di gente. Io non userei il Bluetooth. Non mi piace il wireless. Possiedo auto dove si può usare il cavo o il Bluetooth e quest’ultimo produce un suono piatto per la stessa musica”, così Wozniak all’Australian Financial Review. Ma il co-fondatore di Apple lancia anche messaggi positivi alla sua creatura “se ci fosse un Bluetooth 2 dotato di larghezza di banda superiore e migliore qualità, che faccia ascoltare per bene la musica, lo userei. Ma vedremo. Apple è brava a muoversi verso il futuro e mi piacerebbe seguirla”. 
Parliamo invece di fotocamera, un’altra novità del prossimo melafonino. Sembra confermata la presenza della doppia fotocamera almeno su iPhone 7 Plus. Il quasi-phablet dovrebbe montare una doppia fotocamera posteriore, il tutto basato sulla tecnologia Linx. Secondo quanto riportato da Economic Daily News, la Apple potrebbe aver chiesto la produzione hardware alla Primax, azienda che collabora con i maggiori marchi del settore mobile. La casa di Cupertino non ha confermato (ma neanche smentito). La Apple ha capito l’importanza del comparto fotocamera e lancia la sfida a Huawei P9 che, al momento, possiede una doppia fotocamera e ha un grande rendimento. 
La differenza la Apple potrebbe farla sul software, ma di questo realmente non si sa ancora nulla. 
Una versione che potrebbe essere lanciata nel 2017, iPhone 7 ‘Pro’, dovrebbe avere addirittura lo schermo curvo come il Samsung Galaxy S 7 ‘Edge’ e il nuovissimo Note 7. 

Le caratteristiche e la scheda tecnica dell' iPhone 7 Plus
Display e schermo: 5.5 pollici con QHD display e risoluzione 2560 x 1440, e Corning Gorilla Glass 5 
Memoria interna: 32 GB, 128 GB e 256 GB CPU: processore A10 RAM: 3 GB 
Fotocamera anteriore: 5 MPixel Fotocamera posteriore: doppia a 12 MPixel 
Altre specifiche: miglioramento del sistema Waterproof, Scanner per le impronte digitali, 3D Touch
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]