Terremoto Amatrice, la situazione delle frazioni da Sommati a Saletta

25 agosto 2016 ore 10:28, Americo Mascarucci
Non c’è soltanto il centro di Amatrice a pagare un pesante tributo di sangue e di danni ingenti al patrimonio, in seguito al violento terremoto che ha in pratica devastato la città. 
Ci sono anche le frazioni dove continua la drammatica conta delle vittime e dei dispersi e dove non si ferma il lavoro incessante dei soccorritori per rimuovere le macerie e tentare di salvare il maggior numero di vite. Ma ora dopo ora le speranze di trovare ancora in vita le persone sepolte dalle macerie svaniscono sempre di più. 
Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi ha parlato di danni ingenti nelle frazioni di Sant'Angelo, Sommati, Collalto, tra le più colpite proprio perché a ridosso della faglia. 
"Il drammatica bilancio - ha sottolineato Pirozzi - è destinato a crescere".
Le frazioni sono state devastate quasi totalmente o soltanto in parte, in alcune al momento non si conterebbero vittime, soltanto danni e ovviamente tanta paura.

Terremoto Amatrice, la situazione delle frazioni da Sommati a Saletta
A Sant’ Angelo di Amatrice gli sfollati si sono radunati al centro sportivo della frazione da dove si vedono le case completamente distrutte e la chiesa crollata del tutto.
Fra le frazioni distrutte ci sono San Martino e Filetta mentre Collalto lo è parzialmente come Pinaco.
Vittime si conterebbero a Sommati dove sono morti due bambini fra cui una bambina di due anni non ancora compiuti, recuperata dalle macerie e portata in condizioni disperate all'ospedale di Ascoli Piceno dove però è morta.
Oltre 20 morti a Saletta dove lo scenario si presenta apocalittico. 
A Cascello non si registrano vittime ma una bambina è rimasta ferita alla bocca. Le case sono semi-distrutte. 
A Prato la chiesa è devastata con crolli parziali del tetto e della facciata. Anche qui nessuna vittima. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]