Agenzie di collocamento? No grazie. Gli italiani (non) trovano lavoro tramite amici

25 febbraio 2016 ore 8:41, Adriano Scianca
Agenzie di collocamento? No grazie. Gli italiani (non) trovano lavoro tramite amici
Gli italiani non si fidano delle agenzie di collocamento. Secondo l'Eurostat, nel terzo trimestre del 2015 solo un quarto dei disoccupati italiani, il 25,9%, ha cercato lavoro tramite centri per l’impiego pubblici. Molto meglio puntare su rapporti di prossimità, conoscenze (e magari qualche “spintarella”). Oltre otto disoccupati su dieci, infatti, si rivolgono ad amici, parenti e conoscenti: rappresentano l’84,3% del totale. Per dire: in Germania la prospettiva è ribaltata: il 75,8% dei tedeschi privi di lavoro si rivolge ai centri pubblici per l’impiego solo il 39,6% che chiede a conoscenti. Nell’Unione europea a 28 il 46,7% dei disoccupati utilizza i centri pubblici per l’impiego mentre il 71,1% afferma di chiedere anche ai conoscenti. Prima della crisi, nel terzo trimestre 2007, era il 74% dei disoccupati che cercava lavoro tramite conoscenze, dieci punti in meno rispetto al terzo trimestre 2015, anche se era più bassa anche la percentuale di coloro che si rivolgeva ai centri per l'impiego (23,5% in Italia a fronte del 60,3% in Ue e l'89,4% in Germania sempre nel 2007). 

Non c'è niente da fare, da noi la fiducia verso i centri per l'impiego è la più bassa d'Europa. Fa peggio solo la Turchia. Il Paese nel quale ci si rivolge di più alle conoscenze nella ricerca del lavoro è la Grecia (94,5%, quasi dieci punti in più rispetto al 2007) mentre il Paese dove si utilizzano meno i canali informali è la Svezia (25,3%). In Svizzera i disoccupati usano i canali amicali solo nel 17,9% dei casi. Le agenzie per l'impiego private sono usate in Italia solo dal 15,6% di coloro che cercano lavoro (22,3% nell'Ue a 28) a fronte del 34% in Francia e del 23,9% nel Regno Unito. E' invece al 69% la percentuale di coloro in Italia che si offrono direttamente per un impiego (61,1% nell'Ue a 28) e del 31,9% la percentuale di coloro che dichiarano di rispondere ad annunci o pubblicarli (44,1% in media nell'Ue a 28, 58,9% in Germania).





caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]