Uno Stallone agli Oscar: è lui il favorito all'alba dei 70 anni

25 febbraio 2016 ore 10:01, Andrea De Angelis
Impensabile o quasi fino a poco tempo fa. Più che probabile oggi. Il prossimo 6 luglio compirà 70 anni e come regalo anticipato potrebbe arrivare addirittura la statuina più ambita da ogni attore del pianeta. Sylvester Gardenzio Stallone, soprannominato Sly, è ormai il favorito per la vittoria dell'Oscar come Miglior attore non protagonista per "Creed - Nato per combattere".

La svolta è arrivata dopo il successo ai Golden Globe e ora anche i bookmakers lo vedono nettamente avanti a quello che dovrebbe essere il suo principale rivale, ovvero Mark Rylance, candidato per il ruolo di un agente segreto sovietico ne 'Il ponte delle spie' e offerto a 3,25, contro Stallone che era a 4,50. Poi l'imprevedibile: Stallone ha conquistato il Golden Globe al Miglior attore non protagonista e la quota è cambiata. Come si legge su Agipronews, ora Stallone è a 1,29 e Rylance a 3,50. Per intenderci scommettendo cento euro sul primo si porterebbe a casa un guadagno di soli 29 euro. Insomma, almeno per quanto riguarda il mondo delle scommesse le idee sono chiare, del resto lo avevamo visto appena due giorni fa: Leonardo DiCaprio paga 1,02 per l'Oscar al Miglior attore protagonista. I due, che non hanno mai vinto un Oscar, potrebbero dunque celebrare la loro prima volta. 

Uno Stallone agli Oscar: è lui il favorito all'alba dei 70 anni
Stallone in realtà quasi quarant'anni fa
(per la precisione nel 1977) ricevette due nomination agli Oscar nella categoria miglior attore e migliore sceneggiatura originale per il primo Rocky. Allora era un promettente trentenne, oggi uno degli attori più conosciuti a livello mondiale. Il suo, dicono gli addetti ai lavori, potrebbe avere anche il sapore dell'Oscar alla carriera. 
Per l'attore sarebbe una grande gioia dopo l'immenso dolore di quattro anni fa quando perse il figlio. Il 13 luglio 2012 è stato trovato morto Sage Stallone; aveva 36 anni ed era noto per aver recitato con il padre in Rocky V ed in Daylight - Trappola nel tunnel. Il 15 luglio Sylvester Stallone contatta il sito TMZ.com e lascia la prima dichiarazione diretta, senza portavoce. "Sono addolorato, voglio che speculazioni e affermazioni discutibili terminino. Quando un genitore perde un figlio, non c'è dolore più grande. Perciò sto implorando le persone di rispettare la memoria del mio talentuoso figlio e provare compassione per la sua amorevole madre. Questa perdita straziante si farà sentire per il resto della nostra vita, Sage è stato il nostro primo figlio e il centro del nostro universo e sto chiedendo umilmente a tutti di lasciare in piena pace la memoria di mio figlio". Dopo la morte infatti il gossip aveva, come spesso capita, speculato sul caso. Il 30 agosto 2012 i risultati dell'autopsia svolta sul corpo di Sage svelarono che il giovane era morto per arresto cardiaco naturale, completamente assenti tracce di droga o farmaci come si era ipotizzato subito dopo il decesso.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]