Ristorante a Londra, due ore di panico per sequestro ostaggio italiano. Si conoscevano?

25 febbraio 2016 ore 12:47, Americo Mascarucci
Si è risolta positivamente nel giro di due ore, la crisi nel cuore di Londra dove un uomo armato di coltello ha tenuto in ostaggio una donna nel ristorante italiano "Bella Italia" vicino Leicester Square. 
La Polizia ha arrestato il sequestratore e liberato la donna italiana che sta bene. Il locale si trova a Irving Street, la strada che da Leicester Square porta a Charring Cross Road. 
Sul principio era scoppiato il panico dal momento che si era pensato ad un attacco terroristico sul modello di quelli compiuti a novembre a Parigi.
Invece la Polizia stando a quanto rivelato dai media britannici avrebbe escluso la matrice terrorista, lasciando intendere che i due, il sequestratore e l'ostaggio, si conoscessero. Tuttavia per capire i reali motivi del folle gesto sarà necessario attendere l'interrogatorio dell'uomo che avverrà nelle prossime ore. 

L’ episodio come detto ha creato apprensione in una delle zone più centrali di Londra, dove le strade erano state transennate.  La Polizia, in assetto antisommossa, ha circondato il ristorante ‘Bella Italia’. Dopo un paio d’ore l’uomo è stato visto lasciare il locale accompagnato dagli agenti, e nella zona è tornata la normalità. 
Dentro al ristorante al momento del sequestro erano presenti complessivamente quattro persone, mentre l’area fuori è stata isolata dalla Metropolitan Police. L’allarme è scattato alle 20,30 ora locale (le 21,50 in Italia). Alle 23 la situazione è ritornata sotto controllo. Il ristorante fa parte di una catena diffusa in tutta Londra. - 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]