Unioni civili, Adinolfi: "Fiducia? Atto politicamente criminale. Di questi cattolici non parlateci più"

25 febbraio 2016 ore 12:15, Andrea De Angelis
Da un lato la comunità Lgbt, dall'altro i cattolici. Il ddl Cirinnà sembra scontentare tutti e IntelligoNews ne ha parlato con Mario Adinolfi, direttore de La Croce Quotidiano...

In merito all'accordo trovato, Alfano ha detto di aver impedito un'operazione contro natura. Ha ragione il Ministro dell'Interno?
"Hanno compiuto un'operazione farsa con la quale la politica ha sostanzialmente abdicato consegnando ai giudici una normativa di cui saranno i reali interpreti e che utilizzeranno per introdurre nell'ordinamento italiano per via giurisprudenziale il matrimonio omosessuale e i relativi diritti". 

Fa bene Sacconi a non votare la fiducia?
"Trovo incredibile che questa legge porti di fatto la firma di due che si proclamano cattolici come Renzi e Alfano e che un socialista come Sacconi abbia l'onestà intellettuale di non votare la fiducia". 

Intanto Scalfarotto avrebbe etichettato la fedeltà come un retaggio medievale. 
"Trovo il passaggio sulla fedeltà pesantemente umiliante per lo stesso mondo omosessuale. Una sorta di sfregio all'associazionismo Lgbt che io ho contrastato in questi mesi, ma che non meritava questo tipo di insulto". 

Unioni civili, Adinolfi: 'Fiducia? Atto politicamente criminale. Di questi cattolici non parlateci più'
Il mondo Lgbt dovrebbe essere arrabbiato per questo, mi sta dicendo che anche uno come lei in prima linea non sarebbe arrivato a tanto?
"Esattamente, è stato fatto come atto di sfregio e credo che se Scalfarotto recuperasse un minimo di lucidità dopo aver annunciato per mesi lo sciopero della fame capirebbe che questo è un passaggio insultante nei confronti del mondo omosessuale". 

Sui social sappiamo che lei è molto attivo e che tra le critiche negative nei suoi confronti c'è il fatto che abbia un divorzio alle spalle. Da divorziato come vede allora questo passaggio sulla fedeltà?
"La fedeltà è alla base di qualsiasi rapporto stabile, ma se esso diventa un rapporto che fin dalle premesse può essere promiscuo non lo rende più stabile. Non c'entra essere divorziato o meno". 

Il fatto che sia stata messa la fiducia su un simile tema cosa dice ai cattolici, al popolo del Family day? 
"Mettere la fiducia su una normativa che riguarda questioni di coscienza è un atto politicamente criminale. Da cittadino prima che da cattolico protesto per questa incredibile forzatura. Poi da giornalista cattolico, da direttore del quotidiano La Croce ho scritto oggi un editoriale dove riecheggia un titolo storico di Giampaolo Pansa: di questi cattolici non parlateci più...".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]