Unioni civili, Formigoni (Ncd): "Perché non voterò la fiducia. Dl Cantini? Vuole sfasciare la famiglia"

25 febbraio 2016 ore 14:59, Andrea De Angelis
"Togliere dall'articolo 143 del codice Civile il riferimento all'obbligo reciproco di fedeltà tra i coniugi". Questo il disegno di legge di una sola riga depositato oggi a Palazzo Madama, a prima firma della senatrice del Pd Laura Cantini e sottoscritto, come riportato da Repubblica.it, anche dai colleghi Alessandra Bencini (Idv), e dai democratici Daniele Borioli, Rosaria Capacchione, Valeria Cardinali, Monica Cirinnà, Camilla Fabbri, Sergio Lo Giudice, Alessandro Maran, Mario Morgoni, Stefania Pezzopane, Francesca Puglisi.
IntelligoNews ne ha parlato con il senatore Roberto Formigoni...

Che operazione c'è dietro questo disegno di legge?
"Questo è l'ennesimo tentativo di equiparare le unioni civili omosessuali, perché per me è di questo che stiamo parlando, al matrimonio. Il tentativo cioè di sfasciare la specificità della famiglia che è costituzionalmente garantita confermando l'intento della Cirinnà originario: equiparare le unioni omosessuali alla famiglia. Non essendo l'operazione perfettamente riuscita, ci provano di nuovo". 

La senatrice Cantini nello spiegare il disegno di legge afferma che l'obbligo di fedeltà nel codice civile era fondamentale vista la distinzione tra figli legittimi e naturali. Venuto meno tale distinguo sarebbe stata superata. 
"Sono balle! Nella Costituzione si parla di famiglia eterosessuale. Ora che stanno tentando di introdurre la famiglia omosessuale devono rendere omologa la legislazione". 

La fedeltà non deve esserci neanche nelle coppie eterosessuali, questo è il punto del disegno di legge? 
"Certo, questo è il modo per equiparare le unioni civili omosessuali ai matrimoni eterosessuali"

Il fatto di aver tolto la fedeltà dalle unioni civili e dunque il vostro voto di fiducia non è un assist a tale operazione?
"Io non voterò la fiducia. Detto questo sono grato al mio gruppo e al mio partito perché hanno provveduto a togliere dal ddl Cininnà un triplice obbrobrio: la stepchild adoption, le adozioni gay e il connesso utero in affitto. Questo è stato possibile grazie al Nuovo Centrodestra. Il punto di partenza era però così negativo che è rimasta una similitudine tra le unioni civili e il matrimonio che va contro la Costituzione". 

Unioni civili, Formigoni (Ncd): 'Perché non voterò la fiducia. Dl Cantini? Vuole sfasciare la famiglia'
Insomma, Cirinnà e colleghi ci riprovano?
"Sconfitte su quel piano tentano di farlo con questa nuova legge. Siccome tra gli emendamenti imposti dal Nuovo Centrodestra c'è stato il togliere la fedeltà per le coppie omosessuali, loro vogliono toglierlo anche dal codice civile e dunque dalle coppie eterosessuali per rendere sempre più simili le prime alle seconde. Far dire cioè a qualunque giudice che avendo le unioni civili e i matrimoni le stesse identiche caratteristiche, gli stessi diritti sono la stessa cosa. Questo è il senso dell'operazione Cirinnà e del dl Cantini". 

Formigoni comunque non voterà la fiducia. 
"Non voterò la fiducia per questa posizione che le ho detto. Grato cioè al mio partito per l'azione che ha fatto, ma purtroppo si partiva da talmente lontano che quello che rimane è ancora gravemente lesivo dei diritti della famiglia naturale fondata sul matrimonio, nonché incostituzionale". 

Immagino che sarete nuovamente pronti a fare battaglia sul dl Cantini, anche in modo più aspro rispetto al ddl Cirinnà?
"Secondo me questo è un emendamento spot, vedremo. Io le ho detto il mio parere, come sempre poi si tratta di capire dove avverrà la vera battaglia. Chiaramente sul ddl Cirinnà abbiamo scatenato tutte le nostre energie, di certo il dl Cantini ha un significato ideologico chiarissimo ed è per me l'ennesimo inganno". 





caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]