Vacca (M5S): "Renzi ha utilizzato l'incontro come spot. Abbiamo visto uno sbruffoncello incompetente"

25 giugno 2014 ore 16:26, Marta Moriconi
Vacca (M5S): 'Renzi ha utilizzato l'incontro come spot. Abbiamo visto uno sbruffoncello incompetente'
Tema: la legge elettorale. Parliamo dell'incontro Renzi-M5S con Gianluca Vacca, parlamentare pentastellato che usa toni pacati per dire è stato "tutto uno spot personale" di Renzi. Le intese sulla legge elettorale con i grillini appaiono in salita. L'incontro come è andato? L'assenza di Grillo saltava agli occhi... "Il fatto che non ci fosse non c'entra proprio nulla. C'erano le persone che conoscevano meglio la legge elettorale, Di Maio e Toninelli in maniera particolare". Più acceso il confronto sulle preferenze. Governabilità è stata la parola chiave di Renzi. E' una strategia?  "Renzi ha dimostrato di essere incompetente diverse volte, è uno sbruffoncello, prendeva in giro il M5S sulle preferenze senza entrare nei contenuti. Ha utilizzato questo incontro come uno spot personale, non ha nessuna intenzione di condividere con noi il percorso di riforme. Tutti vogliamo la governabilità, che vuol dire? Non è una prerogativa sua". Bisogna dire con chi si va in coalizione il giorno prima e non il giorno dopo dice Renzi al contrario di voi?  "La storia politica italiana dice il contrario. Il problema della classe politica è quello di imbarcare dentro chiunque, che poi lascia il gruppo e se ne va da una parte all'altra. Noi non ricordiamo Mastella o altri perché ci piace far riferimento al passato, ma perchè è quanto recentemente è accaduto! E poi la governabilità non deve essere a discapito della rappresentanza democratica". Renzi aveva un po' la sedia bollente, i tempi sono stati contingentati. Vi ha dato fastidio? Poi non ha risposto a Di Maio che gli chiedeva di far rimanere gli altri rappresentanti del Pd. Non erano all'altezza di rimanere a confrontarsi?  "E' stata solo un'operazione mediatica, se non si entra nello specifico la gente non capisce in pochi minuti aspetti tecnici. Il tempo è stato troppo breve. Non si può discutere una legge elettorale a colpi di slogan".  Moretti e Speranza, due ex bersaniani, con il premier. Il partito si è appiattito su Renzi? "Lo diciamo da sempre. Sono saliti sul carro del vincitore, come succede".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]