Operazione pulizia a Venezia: Brugnaro anti-gender: "Via quei libri dalle scuole"

25 giugno 2015, Marta Moriconi
Operazione pulizia a Venezia: Brugnaro anti-gender: 'Via quei libri dalle scuole'
Luigi Brugnaro, il nuovo sindaco di centrodestra a Venezia, non sente ragioni e come promesso in campagna elettorale, ha deciso si partire con un'operazione pulizia: via i libri gender dalle scuole.

I testi erano stati diffusi negli asili dalla precedente amministrazione comunale per favorire il superamento degli stereotipi, si legge sul Corriere Veneto, ma il neo-sindaco non è convinto affatto che racchiudano la lotta al pregiudizio.

"Ho fatto togliere tutti i libri “gender” dalle scuole materne, l’educazione in questo campo compete alle famiglie". Niente divulgazione in ambito scolastico dell’«ideologia di genere» dunque.

Oggi durante la conferenza stampa di presentazione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Aldo Manuzio (editore),lo ha detto chiaro e tondo: "Ho dato mandato di eliminare i libri “genitore 1, genitore 2”, a casa propria ognuno può fare quello che vuole, nelle scuole va tenuto presente la volontà della maggioranza per cui ci sono solo “mamma e papà”.

Ed è disposto a lottare perché ci sia la massima integrazione di tutti i bambini, "ma sono i genitori ad occuparsi della loro educazione".

Chissà cosa dirà l'Unar, intanto si capisce che se il centrodestra  comincerà questa battaglia, tira una brutta aria per Cirinnà & Co.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]