Galan ha chiuso con la politica e con la massoneria...

25 luglio 2014 ore 17:27, intelligo
Galan ha chiuso con la politica e con la massoneria...
Giancarlo Galan, lo dice il Corriere del Veneto, ha chiuso con la politica e con  la massoneria (sarebbe stato affiliato dal 1987 al Grande Oriente d’Italia e due giorni dopo la richiesta d’arresti avrebbe chiesto alla propria loggia di appartenenza di mettersi in sonno). Le sue parole di sfogo contro il mondo che lo ha reso famoso sono forti: "Ho intrapreso la carriera politica su spinta di Berlusconi. Ci ho creduto. Ma mai avrei pensato di finire schiacciato da questa macchina". Poi una strana frase, che apre scenari che sarebbe meglio non aprire: "Se avessi avuto sentore che una vicenda del tutto immotivata come questa mi sarebbe arrivata addosso mi sarei candidato alle Europee". Questioni d'immunità. Ma il non aver cercato scappatoie di nessun genere non lo ha salvato dalle accuse. A confortarlo solo ricordi lontani: gli anni di Publitalia e il suo rapporto con Berlusconi.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]