Parigi, Google perquisita per evasione fiscale. "Operazione ultra-segreta"

25 maggio 2016 ore 10:29, Adriano Scianca
Ancora guai giudiziari tutti europei, per Google. Negli uffici parigini del colosso di Mountain View, stamattina intorno alle cinque, è scattata una perquisizione degli inquirenti, che fa seguito alle accuse di evasione fiscale nei confronti del gigante del web. Secondo il quotidiano Le Parisien, gli inquirenti sono al lavoro nell'edificio che ospita Google sulla rue de Londres, nel nono arrondissement della capitale, dopo un ricorso presentato dallo stesso governo di Parigi. In particolare, il ministero francese delle Finanze sospetta il colosso della rete di evasione fiscale. 

Parigi, Google perquisita per evasione fiscale. 'Operazione ultra-segreta'
Avrebbe omesso di versare  nelle casse del fisco francese 1,6 miliardi di euro. Sul posto un centinaio di funzionari del fisco e della Finanza, insieme con cinque magistrati della procura nazionale finanziaria. “L'operazione era ultra-segreta”, spiega una fonte citata dal Parisien, aggiungendo: “È stata lanciata senza usare il servizio di messaggistica della procura finanziaria per evitare fughe”. La polizia francese temeva forse che la tecnologia di Google arrivasse persino a spiare i messaggi delle forze dell'ordine? 

A Google era stato notificato l'avvio delle indagini a marzo del 2014 e la sua sede era stata perquisita già a giugno del 2011 quando la società, approfittando del vantaggiosissimo regime fiscale irlandese, aveva trasferito - come le consorelle di tutta Europa - la sede a Dublino. Negli scorsi mesi anche l’Italia ha stretto le maglie attorno all’atteggiamento del colosso del web verso il fisco: sono 300 i milioni di euro non dichiarati da Google dal 2008 al 2013 per i quali è stata aperta un’inchiesta penale per frode fiscale nei confronti di Google.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]