Tutti gli uomini del presidente B. tra “cerchio stretto” e cerchio “largo”: chi è dentro e chi fuori…

25 marzo 2014 ore 14:07, Lucia Bigozzi
Tutti gli uomini del presidente B. tra “cerchio stretto” e cerchio “largo”: chi è dentro e chi fuori…
La lista c’è da stanotte e oggi dovrebbe essere ufficializzata. Parlamentino azzurro rivisto e corretto in un mix tra innovatori, cioè new entry, e tradizionalisti, cioè vecchia guardia.
I nomi ci sono ma i malumori per il nuovo (o solito) corso di Fi non si placano se è vero come è vero che fino a ieri una degli esponenti di punta del partito, Renata Polverini, proprio a Berlusconi chiedeva di fare in fretta, "non mortificare la classe dirigente", riunire l’Ufficio di presidenza e partire con le cose da fare. Le europee sono alle porte e il ritardo sulla tabella di marcia rischia di penalizzare una corsa tutt’altro che facile per un partito alle prese con un leader, sì carismatico, ma che non può candidarsi e dunque garantire l’effetto traino che c’è sempre stato quando sulla scheda elettorale assieme al simbolo del partito c’è stato il nome di Berlusconi. Ecco la lista degli “uomini del presidente”. Vecchi e nuovi: Insieme a Berlusconi nell’Ufficio di presidenza entrano :  Giovanni Toti (consigliere politico), Marcello Fiori (responsabile dei Club di Fi), Maria Rosaria Rossi, Sandro Bondi, Denis Verdini, Altero Matteoli, Daniele Capezzone, Deborah Bergamini, Alessandro Cattaneo (sindaco di Pavia), Annamaria Bernini, Michela Brambilla, Annagrazia Calabria. E ancora: Antonio Palmieri, Mara Carfagna, Antonio Tajani, PaoloRomani, Renato Brunetta, Raffaele Fitto, Raffaele Baldassarre, Rocco Crimi e Niccolò Ghedini. Gli altri nomi: Maurizio Gasparri, Stefano Caldoro (governatore della Campania), Simone Baldelli, Mariastella Gelmini, Gianni Chiodi (governatore dell’Abruzzo), Claudio Fazzone e Vincenzo Gibino. Nel cerchio ‘largo’ ci sono: Ignazio Abrignani, Michaela Biancofiore, Donato Bruno, Franco Carraro, Bernabò Bocca, Monica Faenzi, Elena Centemero, Andrea Fluttero. Tra i nomi più conosciuti, fa il suo ingresso nel Comitato di presidenza Simone Furlan leader dell’Esercito di Silvio. Un segnale da non sottovalutare perché indica come Berlusconi punti sull’attivismo di un movimento radicato a livello territoriale ma anche molto attivo sui social. E ancora: Gregorio Fontana, Daniela Santanchè, Giancarlo Galan, Laura Ravetto, Antonio Martino (uno dei fondatori di Fi prima versione), Maurizio Bianconi, Nitto Palma, Paolo Bonaiuti (storico portavoce del Cav), Renata Polverini, Stefania Prestigiacomo, Enrico Pianetta, Manuela Repetti, Melania Rizzoli, Edoardo Sylos Labini, Valentino Valentini, Gianfranco Rotondi, Gianfranco Miccichè, Licia Ronzulli. Resta da capire se il secondo cerchio avrà gli stessi “poteri” del primo. E non è un dettaglio…
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]