Sardegna. Basta retorica: le 3 illegalità da denunciare. VIDEO

25 novembre 2013 ore 11:37, Andrea De Angelis
Sardegna. Basta retorica: le 3 illegalità da denunciare. VIDEO
Attenzione. Questo non vuole essere un articolo strappalacrime, tanto meno un pezzo di denuncia come molti altri. Qui vogliamo fare il punto di una tragedia che non può e non deve essere riassunta in poche righe. Perché sulla pelle degli uomini non si gioca, non si è banali, e non si possono creare slogan di facile consenso. Sia chiaro: da quando esiste l'uomo, anzi da prima, esistono le calamità naturali. Sia però detto con franchezza che coloro i quali gestiscono la cosa pubblica hanno il dovere, ancor prima che il diritto, di rendere sicura la vita di coloro che rappresentano. La sicurezza non è mera difesa dall'immigrato trasformato in mostro per fini elettorali, come non può essere limitata ad un aumento delle forze dell'ordine sul territorio nazionale.
Sardegna. Basta retorica: le 3 illegalità da denunciare. VIDEO
Sicurezza è innanzitutto legalità
, rispetto della persona in quanto tale, è verifica degli esiti di condoni e appalti sospetti. Va bene il lutto, ma non dimentichiamo le contraddizioni. Ci sono tre tipi di illegalità: quella di chi costruisce senza regole, sperando poi in un condono; la disonestà di professionisti che si prestano a lavorare su opere che non hanno ragione di esistere; infine quella dell'amministratore  che chiude un occhio durante e dopo l'abuso del territorio. Ben venga la testimonianza di una sopravvissuta che teme di essere lasciata (ancora una volta) sola, ascoltiamo con attenzione il parere della gente comune all'indomani della tragediae sorridiamo pure nel vedere un valoroso pompiere salvare un cane Ma non dimentichiamo l'allarme lanciato dagli addetti ai lavori, da chi ogni anno sottolinea la necessità di intervenire con urgenza. Operazioni che non sono da definire "straordinarie", bensì ordinarie, come ordinari sono gli effetti del ciclone sardo. Punto. E a capo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]