E' finita l'era Ezio Mauro: lascia La Repubblica e i social ironizzano

25 novembre 2015 ore 14:51, intelligo
E' finita l'era Ezio Mauro: lascia La Repubblica e i social ironizzano
Ma davvero Ezio Mauro lascia? Pare proprio di sì. Lo avrebbe annunciato oggi alla redazione anticipando l'addio alla direzione di 'la Repubblica', che dirige dal 1996. 

E' l'Adnkronos a fornire le prime notizie, e ad annunciareche lo potrebbe sostituire Mario Calabresi, direttore di 'La Stampa' oggi, il figlio del commissario Luigi Calabresi, assassinato nel 1972 (quando Mario aveva solo due anni), che nel 1998 inizia l'attività di giornalista all'Ansa come cronista parlamentare e, guarda il caso, nel 1999 passa a la Repubblica, nella redazione politica.
Quando ad Ezio Mauro, classe '48 e piemontese di Dronero, è alla guida del quotidiano dal 6 maggio 1996, quando sostituì il fondatore Eugenio Scalfari alla direzione ma era arrivato dalla La Stampa, dove prima è arrivato nel 1981 in qualità di inviato speciale e di cui poi è stato direttore. Il suo rapporto con La Repubblica era comunque datato, nel senso che dal 1988 aveva lavorato per questo prestigioso cartaceo come corrispondente da Mosca.
Ora che l'addio è quasi certo, fonti interne alla redazioni lo confermerebbero, i social ne approfittano per salutarlo come si deve. Ovviamente con la solita ironia... (m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]