Albenga, Centa si ritira dopo notte di paura: "Catastrofe sfiorata"

25 novembre 2016 ore 11:48, Americo Mascarucci
Ad Albenga il rischio esondazione sembra scampato.
Il livello del fiume Centa che minacciava di straripare sembra rientrato nei livelli  
"E’ andata bene ma devo ammettere che è stata una notte di grande paura e abbiamo temuto il peggio. Se il Centa fosse esondato sarebbe stata una catastrofe per la nostra cittadina ma fortunatamente nella notte i livelli del fiume sono scesi e la situazione si è tranquillizzata”. 
Il sindaco di Albenga Giorgio Cangiano dopo la lunga nottata di allerta rossa e con il Centa che ha raggiunto livelli di guardia può finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Albenga, Centa si ritira dopo notte di paura: 'Catastrofe sfiorata'
Merito soprattutto del Lerrone e dell'Arroscia, i torrenti che hanno causato maggiori problemi nel corso della giornata di ieri e che nelle ultime ore sono in costante, progressivo calo.
Il Centa quindi non rischia il sovraccarico di acqua e può tranquillamente far defluire le proprie acque verso il mare senza minacciare la cittadina e il centro storico in particolare.
Intanto, i livelli dei corsi d'acqua, fanno sapere dall'Arpal, sono in calo nell'Imperiese, nel Savonese e in Valbormida dove ieri ci sono stati i danni maggiori e dove allagamenti sono avvenuti in molti Comuni: i torrenti sono tornati tutti "sotto la soglia di piena straordinaria", dicono. Frane e smottamenti sono segnalati su molte strade.
Anche per le prossime ore il Ponente della Liguria, che conta circa 200 sfollati e frazioni isolate, molte nell'Imperiese a Cosio d'Arroscia, Mendatica, Montegrosso, resta comunque in allerta rossa. 
La perturbazione che sta arrivando da Levante sarebbe tuttavia meno violenta.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]