Patto post Expo Renzi-Maroni: oltre infrastrutture e trasporti in Lombardia

25 novembre 2016 ore 22:12, Andrea Barcariol
Matteo Renzi e Roberto Maroni hanno firmato il 'Patto per la Lombardia'. Un accordo importante che prevede lo sblocco di investimenti per 10,7 miliardi grazie a nuovo stanziamento di 720 milioni, 380 dei quali destinati per il campus universitario nella zona che ospitò l'Expo. "Questo è un giorno di gioia per il risultato che abbiamo ottenuto - ha spiegato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi - Sono molto contento del metodo che abbiamo utilizzato. Di solito manca la capacità di progettare. Il presidente Maroni rilancia alla grande, ma so che è contento". Renzi ha sottolineato il ruolo "di leadership" e di traino di Milano ma "tutti i Comuni di questo territorio sono realtà che dimostrano come, investendo su progetti seri, il Paese può ripartire. Visibilmente soddisfatto anche il presidente della Regione Roberto Maroni: "Il patto che oggi sottoscriviamo è dal mio punto di vista è soddisfacente. Abbiamo ottenuto quanto chiedevamo, concordando con il governo le cose da fare".

Patto post Expo Renzi-Maroni: oltre infrastrutture e trasporti in Lombardia
Presente anche il sindaco di Milano Giuseppe Sala: "Per me la buona notizia del giorno è soprattutto quella dei finanziamenti per il Campus della Statale sull'area Expo. Questa è la cosa che mi interessa di più sull'area Expo - ha aggiunto il primo cittadino - Non che non mi interessi lo Human Technopole, ma credo che per i cittadini milanesi sapere che l'università va lì e che ci sono le residenze per gli studenti è qualcosa di molto preciso e molto chiaro, che potrà richiamare molto altro".
Ironica Chiara Cremonesi, consigliera e coordinatrice regionale Sel: "Maroni non ha più scuse per nascondere ogni suo fallimento dietro presunti tagli del governo. Adesso i soldi ci sono e vedremo se saprà spenderli davvero nell'interesse dei lombardi".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]