Bloody Friday a Pomezia, centauro di 35 anni perde la vita in un incidente

25 novembre 2016 ore 20:57, intelligo
Un venerdì di sangue sulle strade a sud della capitale. Questa mattina a Pomezia, in via Salvo D'Acquisto c'è stato un bruttissimo incidente stradale, che ha portato alla morte di un centauro, di 35 anni. Ancora da verificare l'esatta dinamica dell'incidente che dovrà essere vagliata dai carabinieri della locale compagnia, intervenuti sul posto insieme all'ambulanza che è partita subito verso la clinica Sant'Anna, nel tentativo disperato di rianimare il centauro. Purtroppo però non c'è stato niente da fare, il motociclista è arrivato all'ospedale già deceduto (il corpo del giovane è stato trasportato al policlinico di Roma Tor Vergata per l'autopsia di rito), mentre la donna alla guida della macchina è stata portata in ambulanza in clinica perché fortemente scossa, successivamente si è sottoposta di propria spontanea volontà ai test per alcool e droga. Per ricostruire nei dettagli la dinamica del tragico incidente i carabinieri sono rimasti fino a tarda serata a svolgere i rilievi sull'asfalto.

Bloody Friday a Pomezia, centauro di 35 anni perde la vita in un incidente
Nella capitale e in Provincia di Roma i dati sugli incidenti sono sempre più simili a un vero e proprio bollettino di guerra.
Non solo. Anche il tasso di mortalità dei pedoni romani e laziali è tra i più alti d’Italia. I numeri parlano chiaro: l’Istat nel 2014 ha contato 15.782 incidenti nella Capitale, di cui 145 mortali, con 154 morti e 20.670 feriti. In media ogni 100mila abitanti ci sono 598 incidenti, con 5,8 morti e 783 feriti. Oltre alla terribile scia di dolore che si portano dietro, questi incidenti sono un vero e proprio lusso per la sanità romana: si stima infatti che per le loro conseguenze si spenda una cifra che si aggira intorno ai 1,3 miliardi.

a.b.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]