Il Papa in Svezia, Blondet: "Francesco rischia di luteranizzare la Chiesa. Perché l'Eucaristia....."

25 ottobre 2016 ore 14:10, Americo Mascarucci
Il 31 ottobre Papa Francesco sarà in Svezia per presenziare alle cerimonie per la celebrazione dell'anniversario della riforma luterana.
Una riforma nata dalla rottura fra il monaco ribelle tedesco e la Chiesa di Roma e che ha lacerato la cristianità in Europa.
Il giornalista e scrittore Maurizio Blondet ad Intelligonews evidenzia come, a suo giudizio, questa visita di Francesco nella patria del protestantesimo, rischi di produrre effetti devastanti sulla Chiesa cattolica.

Perché questa visita sarebbe sbagliata?

"Temo che Francesco non si renda conto di rendere così un servizio alla globalizzazione. Mi spiego meglio. La Chiesa cattolica ha come fondamento l'Eucaristia, ossia la presenza di Gesù Cristo nel pane e nel vino che diventano corpo e sangue di Cristo. Per i protestanti invece questa presenza non c'è. Il punto sta tutto qui. Il rischio è quello di creare una Chiesa generale e generalista senza più differenze e soprattutto principi da difendere. Il fatto che la Chiesa Cattolica mantenga la sua specificità a distanza di secoli rifiutando di uniformarsi ai dogmi della modernità dà fastidio al governo mondiale dell'economia".

Quindi mi sta dicendo che ci sarebbe il rischio di "luteranizzare" la Chiesa Cattolica?

"Esattamente, e temo che il Papa non se ne stia rendendo conto. Il problema è che oggi riunire le chiese cristiane equivarrebbe a generalizzare la fede. Si sta tentando di far perdere sempre di più al genere umano il senso del peccato. Il peccato è diventato quasi un retaggio medievale da abolire in nome appunto di una fede globalizzata e generalista fondata sull'individualismo e sulla libertà di poter fare ciò che si vuole senza vincoli di ordine morale. La globalizzazione punta a questo, ad annullare le differenze e uniformare tutto, anche la fede, ad una sorta di pensiero unico dominante. Ma la Chiesa come detto fonda la sua missione sulla salvezza, proprio l'Eucaristia è il mezzo con cui la Chiesa salva le anime. Come si può quindi rinunciare al peccato e come si può pensare di unire cattolici e protestanti su questo? Ma poi che ci va a fare il Papa dai luterani? Sono rimasti quattro gatti e questo proprio perché il protestantesimo, inseguendo una fede generale e generalista, ha finito quasi per estinguersi. E' la stessa fine che si vorrebbe far fare alla Chiesa Cattolica.  La gente non crede più al cattolicesimo ma ancora meno al protestantesimo".

A proposito di globalizzazione, questo catastrofismo generale su tutto, dai batteri super resistenti agli antibiotici, al calo dei vaccini, finendo con il ritorno di malattie mortali e in ultimo con la crisi del clima, potrebbe essere proprio una conseguenza diretta del mondo globalizzato?

"Il globalismo lascia la finanza libera di fare ciò che vuole ma i signori del vapore hanno dimostrato di non avere un’ideologia di riserva, quindi anche la globalizzazione è alla frutta. Donald Trump probabilmente non vincerà le presidenziali Usa ma comunque ha iniziato la rivoluzione del sistema americano combattendo proprio la globalizzazione. Nulla dopo Trump sarà più come prima. La gente comincia a rendersi conto che la globalizzazione ha creato solo miseria concentrando il potere finanziario nelle mani di pochi e si sta facendo sempre più strada il ritorno ad un protezionismo nazionale. Anche in Italia, dove le più grandi aziende del Paese e i marchi più rinomati sono finiti in mani straniere. Trump ha aperto una strada che tanti altri seguiranno. E' il primo tassello di una strategia che esploderà".
Il Papa in Svezia, Blondet: 'Francesco rischia di luteranizzare la Chiesa. Perché l'Eucaristia.....'
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]