La Rai e quella governance nel mirino. Le voci su Veltroni

25 settembre 2014 ore 10:02, intelligo
La Rai e quella governance nel mirino. Le voci su Veltroni
Nel pomeriggio in Senato va in scena il convegno sul futuro della Televisione a 10 anni dalla Legge Gasparri, organizzato proprio dal vicepresidente del Senato, con la partecipazione di tutti gli attori protagonisti del settore: da Confalonieri a Gubitosi, da Zappia a Cairo, fino al sottosegretario Giacomelli (che ha la delega alle Comunicazioni).
L'obiettivo è quello di "festeggiare" il compleanno della legge che ha sancito la transizione dal vecchio standard analogico a quello digitale - con il conseguente allargamento dell'offerta televisiva - ma anche fare il punto su quella riforma della governance di Viale Mazzini a cui punta Matteo Renzi che vorrebbe dire addio ai criteri di nomina della legge Gasparri, cancellare sostanzialmente il cda e mettere tutto in mano a una fondazione e a un amministratore unico, secondo il vecchio modello Veltroni (con la possibilità, secondo alcune voci, che sia lo stesso Veltroni a ricoprire quel ruolo). Un accentramento di poteri che rischia di finire nel mirino della Consulta che ha sempre voluto legare la guida della Rai al Parlamento, più che al governo.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]