Twitter non cresce più, ora si vende (Google in pole position)

25 settembre 2016 ore 23:59, Adriano Scianca
Wall Street in fibrillazione per il destino di Twitter. Il sito di microblogging ha avviato trattative per la vendita. Tra i possibili acquirenti, Google e Salesforce.com. Dopo le indiscrezioni, il titolo ha messo le ali e venerdì ha chiuso la giornata di contrattazioni in Borsa con un incremento del 21,4%.  Con un valore di mercato di 16 miliardi di dollari, Twitter punterebbe a incassare con la vendita “almeno 30 miliardi di dollari”. Non è detto che ci riesca, però, vista la stagnazione del social network: gli utenti mensili di Twitter sono aumentati solo di 9 milioni da quando Jack Dorsey è tornato alla guida della società nel luglio del 2015. Nello stesso arco temporale, per farsi un'idea, Facebook è cresciuto nell'ordine di 164 milioni di utenti. Nel secondo trimestre i ricavi di Twitter sono saliti solo del 20% a 602 milioni di dollari, l’aumento più basso mai registrato e l’ottavo trimestre consentivo di rallentamento della crescita. Gli utenti netti sono invece aumentati di 3 milioni di unità a quota 313 milioni, ben lontano dal miliardo di amici di Facebook. 

Twitter non cresce più, ora si vende (Google in pole position)
La cessione di Twitter è curata da Goldman Sachs, che ha già ricevuto un rifiuto da Fox, Comcast, Cbs e Walt Disney. Più interessate, invece, Google e Salesforce, uscita sconfitta dalla battaglia di offerte al rialzo per LinkedIn con Microsoft. Il tweet di uno dei manager di Salesforce, Vala Afshar, sembrerebbe rafforzare l’ipotesi di un interesse per Twitter. “Perchè Twitter? Democratizza l’intelligenza ed è un bel posto per promuovere gli altrì’ afferma Afshar, precisando però che la sua è una posizione personale. In caso di acquisto da parte di Google, invece, si delineerebbe ancor di più il grande antagonismo fra i due colossi della rete, Facebook e la grande “G”, con Mountain View che rientrerebbe in grande stile nel mondo dei social dopo i risultati mai veramente soddisfacenti di Google Plus.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]