Terremoto Amatrice, Boldrini: "Saranno funerali di Stato con Mattarella"

26 agosto 2016 ore 11:05, Lucia Bigozzi
Funerali di Stato. Così domani nel Duomo di Ascoli Piceno l’Italia con in testa il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, darà l’ultimo saluto alle vittime del terremoto. Ad annunciarlo è il governatore delle Marche Luca Ceriscioli al termine della riunione con la presidente della Camera Laura Boldrini e i parlamentari marchigiani. Proprio la terza carica dello Stato ha dichiarato che “sarebbe stato un segnale bruttissimo se lo Stato non avesse deciso di fare un funerale collettivo e solenne per le vittime del terremoto. Anche perché, avverte la Boldrini “le famiglie stavano già per portare via le salme” ma alla fine non sarà così e il Duomo di Ascoli Piceno sarà la loro ultima “casa” prima di raggiungere i cimiteri dove le salme saranno tumulate. 

Per il momento non è ancora stato comunicato chi parteciperà in rappresentanza del governo, informa sempre la presidente della Camera che poi avverte: “'La gente ha paura di essere abbandonata: il retropensiero è il terremoto dell'Aquila. Non dobbiamo creare nuovi insediamenti”. Passaggio che si incunea nel dibattito, già aperto, sulla ricostruzione dopochè ieri sera al termine del Consiglio dei ministri, il governo ha stanziato i primi 50 milioni per affrontare la fase dell’emergenza. L’esigenza di dare “risposte concrete ai terremotati” è la priorità che la Boldrini indica quando dice che “il parlamento farà la sua parte”, intendendo l’approvazione rapida dei decreti che l’esecutivo varerà nelle prossime ore. Su questo c’è unità di intenti tra le forze politiche. 

In una prima fase, i funerali erano stati fissati per oggi pomeriggio nella palestra vicina all’obitorio di Ascoli dove attualmente sono state collocate 45 salme e tra queste è possibile scorgere numerose bare bianche dei bambini morti nel crollo delle loro case. Scene strazianti di familiari in lacrime, sconvolti dalla perdita di persone care. Successivamente, la prefettura ha fatto sapere che lo spostamento a domani nella basilica della città marchigiana, è stato deciso anche per motivi logistici. Le esequie funebri si svolgeranno alle 11 nel Palasport accanto all'ospedale e saranno celebrate da monsignor Giovanni D’Ercole, vescovo di Ascoli Piceno. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]