Gb, accoglienza per tremila profughi siriani minori? Promessa non mantenuta da Cameron

26 aprile 2016 ore 13:55, Andrea De Angelis
Cameron non è Angela Merkel. O meglio, il suo Parlamento non è quello tedesco. E mentre in Inghilterra si discute di Brexit, a uscire (o meglio non entrare) nel Paese saranno tremila minori siriani. Una notizia che riguarda dunque migliaia di famiglie e che sconvolge l'opinione pubblica inglese. Era stato lo stesso Cameron a prendere questo impegno ed è per questo che, dicono dal Governo, la parola fine non sarà messa tanto facilmente a questa spinosa vicenda. 

L'emendamento al disegno di legge sull'immigrazione presentato dal governo britannico alla camera dei Lord, che avrebbe permesso a tremila minori siriani non accompagnati di essere accolti nel Paese, è stato respinto.
La proposta è stata bocciata con 294 voti contro e 276 a favore. A favore hanno votato i laburisti, i liberal-democratici e il Partito nazionale scozzese. Contro hanno votato tutti i conservatori, tranne pochissimi dissidenti. 
Il ministro ombra sull’immigrazione, Keir Starmer, dopo la bocciatura della proposta, ha promesso che "la lotta andrà avanti" per costringere il Regno Unito a fare di più per aiutare alcune delle migliaia di bambini rifugiati. Starmer ha aggiunto: "Non possiamo voltare le spalle a questi bambini vulnerabili. La storia ci giudicherà per questo". 

Gb, accoglienza per tremila profughi siriani minori? Promessa non mantenuta da Cameron
Perché la maggioranza ha votato contro l'emendamento? Una chiave di lettura arriva da James Brokenshire, uno dei sottosegretarii degli Interni: "Il Governo non può inavvertitamente creare una situazione in cui le famiglie vedono un vantaggio nel far partire i bambini da soli, nelle mani dei trafficanti, mettendo le loro vite a rischio nel tentativo di raggiungere l’Europa". 
La proposta di accoglienza era stata presentata da lord Alf Dubs, un laburista che da bambino aveva beneficiato dell'operazione Kindertransport, il programma sostenuto dall'allora governo britannico per accogliere in Inghilterra i bambini rifugiati dalla Germania prima della seconda guerra mondiale. "Il mio messaggio ai conservatori è che nel 1938-'39 il nostro Paese accolse 10 mila piccoli rifugiati dalla Germania, dall'Austria e dalla Cecoslovacchia, ed io ero uno di loro", ha detto Dubs. "Oggi si tratta di accettare un numero assai minore di bambini siriani ed è vergognoso che la Gran Bretagna non lo faccia".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]