Vedove allegre, sane e senza stress. La ricerca made in Italy fa paura agli uomini

26 aprile 2016 ore 21:06, Andrea Barcariol
Che statisticamente abbiano una vita media più lunga degli uomini è cosa nota. Ciò che sorprende è che le donne rimaste vedove abbiano una vita meno stressante e più sana di quelle sposate. E' quanto emerge da una ricerca condotta da un team dell'università di Padova e dell'Istituto di neuroscienze del Cnr, è pubblicata sul 'Journal of Women's Health' che si basa sull'analisi dei dati raccolti su 1.887 uomini e donne over 65 monitorati per circa 4 anni. Dalle indagini risulta in particolare che le vedove mostrano un rischio di fragilità e depressione ridotto di circa un quarto. Al contrario, se il lutto o la condizione di 'singletudine' riguarda l'uomo la situazione si ribalta: i maschi soli stanno peggio degli sposati. "Mentre per l'uomo avere accanto una compagna significa poter contare su qualcuno che si prende cura di lui in casa e nelle questioni di salute - sottolinea Caterina Trevisan, dell'ateneo padovano - le donne sposate hanno più probabilità di vivere una situazione stressante, restrittiva e frustrante. I nostri risultati contrastano in parte con quelli di lavori precedenti che indicano un effetto lieve, ma comunque protettivo, del matrimonio su mortalità, stato di salute e pericolo depressione, nelle donne come negli uomini. Tuttavia studi sociologici hanno già suggerito che il non essere sposati è una condizione più svantaggiosa per i maschi rispetto alle femmine, e che all'opposto il matrimonio protegge più gli uomini delle donne".

Vedove allegre, sane e senza stress. La ricerca made in Italy fa paura agli uomini
Il matrimonio insomma non fa bene alla salute delle donne. «Accade perché spesso sono proprio le donne a gestire tutte le incombenze domestiche - spiega Trevisan - agevolando la vita dei propri compagni facendo trovare loro il pasto in tavola e garantendo un’assistenza continua al partner, visto che spesso l’uomo ha qualche anno in più di loro. Il risultato è che le donne sposate sono più stressate delle vedove. Mentre i maschi, almeno fino a quando hanno accanto la moglie, hanno una qualità della vita migliore».
In Italia, secondo i dati dell'Istat del 2014, la durata media di un matrimonio è pari a 16,1 anni. Gli uomini si risposano più frequentemente delle donne, in media a 53 anni se sono divorziati e a 69 se sono vedovi, mentre le donne alle seconde nozze hanno, mediamente, 45 anni se divorziate e 54 anni se vedove.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]