Dopo De Sica, altro romano Doc per Boldi ne “La Coppia dei Campioni”

26 aprile 2016 ore 21:11, Andrea Barcariol
Abbandonato da qualche anno lo storico partner, Christian De Sica, Massimo Boldi prova con un altro romano doc, Max Tortora, a risalire al botteghino. Titolo del nuovo film “La coppia dei Campioni” che arriverà nelle sale il 28 aprile. Da una parte c'è dottor Fumagalli, milanese, dirigente marketing pieno di soldi e, dall'altra, Zotta, nullatenente magazziniere dall’accento romano e la battuta sempre pronta. A unire i due dipendenti la vittoria alla lotteria aziendale di due biglietti per la finale della Champions League ma sarà subito odio a prima vista e l’antipatia reciproca verrà fuori a ogni occasione. Il viaggio disastroso però non legherà la 'strana' coppia. Il film, girato in Slovenia e a Trieste, ha come cornice il mondo del calcio e in particolar modo quello della Champions League, uno tra gli eventi più amati dagli sportivi.

Dopo De Sica, altro romano Doc per Boldi ne “La Coppia dei Campioni”
“Non è un film sul calcio in senso stretto. Dal pallone arriva l’assist che è la storia di un incontro tra due persone e di una loro convivenza forzata. Diciamo che chi ha visto il francese ‘Quasi amici – Intouchables’ ha già qualche indizio utile” – spiega Massimo Boldi ricorrendo a un impegnativo paragone. “Da sempre mi offrono personaggi con una romanità spiccata, che se non contestualizzati vanno a finire in un cliché – sottolinea Max Tortora -. In questo caso ho cercato di tenere il protagonista sulla terra: anche quando sembra che si vada ad avvicinare un personaggio popolare, lo faccio diventare un’altra cosa. Anche ne ‘I Cesaroni’ ho fatto la medesima cosa: se vedo che non c’è verità non vado avanti”. E chissà se la nuova coppia riuscirà a bissare il successo del duo Boldi-De Sica che hanno girato insieme ben 30 film. “Fin dalla prima fase della scrittura di questo copione – spiega il regista del film, Giulio Base – mi sono sforzato di mettere insieme umorismo ed emozioni utilizzando le diversità che scaturiscono inevitabilmente da un viaggio fatto per uno scherzo del destino da due personaggi così diversi fra loro. Fumagalli e Zotta, i miei due eroi che ho amato da subito come fossero figure a me familiari, sono uomini che sulla carta non hanno niente in comune, ma che invece condividono la cosa forse più importante: hanno un cuore buono”. Nel cast anche Matthew Reynolds, Massimo Ceccherini, Anna Maria Barbera, Pia Lanciotti ed Enzo Casertano.

 

 

 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]