Molti imprenditori in Parlamento. E ce la fa qualche sindacalista di ferro

26 febbraio 2013 ore 14:07, Marta Moriconi
Molti imprenditori in Parlamento. E ce la fa qualche sindacalista di ferro
Dal noto imprenditore al sindacalista televisivo, si apre una nuova fase in Parlamento. Ecco i volti nuovi e forti di questa legislatura. Da Confindustria arriva alla Camera  Alberto Bombassei, eletto con Monti. Ma non solo. Sempre con Scelta Civica, varcherà la porta di Montecitorio Gianfranco Librandi, imprenditore di successo, numero uno dell’ alta tecnologia da illuminazione, anche lui pezzo da novanta in Confindustria. Al Senato, via libera, con Monti, per Andrea Olivero, già presidente delle Acli, eletto in Piemonte e per Luigi Marino, già presidente di Confcooperative e di  Alleanza delle Cooperative, eletto in Emilia Romagna. Bernabò  Bocca, presidente di Federalberghi, eletto in Friuli Venezia Giulia con il Pdl, va anche lui a sedersi in Parlamento. Sindacalista, rieletto in Piemonte, uomo del Pd ormai da tempo ce l’ha fatta  Cesare Damiano. E, sindacalista anche lui, Giorgio Santini, fino a poche settimane fa segretario generale aggiunto della Cisl di Bonanni, è stato eletto in Veneto. Anche e soprattutto Guglielmo Epifani, dopo essere stato il leader della Cgil, entra grazie al Pd. Ma anche le donne del welfare hanno centrato l’obiettivo. Valeria Fedeli, volto storico delle donne della Cgil, che passa in Toscana è emblematica. Come l'ex-leader dell'Ugl, Renata Polverini, già governatore del Lazio, eletta con il Pdl. E un posto lo trova anche Giovanni Barozzino, uno dei tre operai prima licenziati e poi riassunti alla Fiat di Melfi, eletto al Senato in Basilicata con Sel. Ma non mancano i delusi. Fuori Giorgio Guerrini, già presidente di Confartigianato e portavoce di Rete Imprese Italia, candidato in Toscana per la Camera con l'Udc. Via dalla Camera anche Giuliano Cazzola, che dopo l’esperienza nel Pdl aveva scelto Monti in Emilia Romagna. Non ce l'ha fatta Antonio De Luca, uno dei 19 operai  Fiom della Fiat di Pomigliano riassunti dopo la sentenza della Corte d'Appello di Roma, candidato alla Camera per Rivoluzione civile.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]