Unioni civili, Fulvio Abbate: "Ma quale fedeltà! Io sono per il divorzio gay"

26 febbraio 2016 ore 12:48, Andrea De Angelis
La fedeltà, questa nobile sconosciuta. L'averla tolta dalle unioni civili ha scatenato una marea di polemiche in Aula come in rete, ma adesso c'è anche chi propone di eliminarla dall'articolo 143 del codice civile. Con i suoi soliti toni irriverenti e tutt'altro che scontati lo scrittore Fulvio Abbate ne ha parlato a IntelligoNews...

Via dalle unioni civili e ora, questa la proposta di ieri, anche dal codice civile. Cosa pensa lei della fedeltà?
"Dobbiamo festeggiare! In termini filosofici un pensatore tedesco ha spiegato che la coerenza è per chi non ha idee e di conseguenza anche la fedeltà. Se vogliamo poi riferirla all'ambito sentimentale, la fedeltà non può esistere in assenza di amore. Quindi non può essere imposta per legge altrimenti sarebbe come imporre l'orgasmo per decreto". 

Il matrimonio quindi va cancellato? Se si confondono l'emozione e il piacere con l'amore che differenza c'è tra chi è sposato e chi no?
"Il matrimonio dovrebbe essere cancellato, occorrerebbe trovare una soluzione rispetto agli ambiti burocratici quali la successione e poco altro. Nel senso che il matrimonio in un contesto culturale poco avanzato esiste rispetto al momento cerimoniale, dall'abito da sposa al ricevimento. Così come lo vediamo in certi programmi televisivi, manifestazioni di rara evidenza kitsch che ancora al Sud vengono viste come un qualcosa di magico". 

Ieri Scalfarotto avrebbe definito la fedeltà un retaggio medievale...
"Chiariamoci, io sono contro il matrimonio omosessuale ma a favore del divorzio omosessuale. Un paradosso tutto mio che sostengo da anni. Dobbiamo pretendere il divorzio, il matrimonio è un'istituzione smentita anche dai numeri visto che sempre meno persone si sposano e sempre più persone decidono di convivere". 

Unioni civili, Fulvio Abbate: 'Ma quale fedeltà! Io sono per il divorzio gay'
Non è però un buon motivo questo per cancellare il matrimonio. 
"Ci mancherebbe, ognuno è libero di fare quello che vuole. Anche di vivere dentro una gabbia imprigionato dal coniuge se quello è il suo sogno, c'è anche chi pratica il sadomaso. Però basta con una categoria di fuorilegge del matrimonio, come venivano chiamati nei rotocalchi un tempo. Pensiamo a Mina che per avere avuto un figlio fuori dal matrimonio fu criticata in modo vergognoso". 

Questo è già stato superato con l'equiparazione tra figli naturali e legittimi. 
"Sì, ma se si riuscisse a desacralizzare l'idea del matrimonio sarebbe ancora meglio". 

Cosa dice il suo partner quando parla così della fedeltà?
"Io mi sono sposato a Las Vegas, ma il mio matrimonio è stato regolarmente trascritto in Italia". 

Fedeltà compresa. 
"Sì, ma molti di questi matrimoni che gli italiani fanno a Las Vegas poi finiscono nel viaggio in aereo per l'Italia. Non è il caso mio, però torno a dire che noi non possiamo imporre la fedeltà per legge. Meglio andare via piuttosto che patire come una prigione, come un ergastolo il coniuge". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]