Tsipras, le trattative (non troppo segrete) col governo tedesco

26 gennaio 2015 ore 11:02, intelligo
asmusseChi è Jörg Asmussen? E’ l’uomo-cerniera tra Berlino e Atene, il sottosegretario al Lavoro tedesco che da settimane sta dialogando con i vertici di Syriza. Da settimane, appunto, dunque molto prima dell’esito delle urne greche, peraltro previsto. Della questione ne aveva già parlato La Stampa e il caso non era passato inosservato. Il sottosegretario tedesco ha lavorato per preparare il terreno e sondare gli orientamenti degli uomini di Tsipras nel post-voto. La mission è fare in modo che il caso Grecia non riapra in tutt’Europa quello che già i è verificato quando tre anni fa la Troika decise di gestire il ‘default’ di Atene. Ci sono tuttavia nodi da sciogliere che appaiono ingarbugliati nel merito e sul piano metodologico. Uno dei punti-chiave sul quale Tsipras ha vinto le elezioni è quello del salario minimo e di politiche per riavviare la domanda considerate dagli esperti troppo costose per le condizioni in cui si trova il Paese dopo sei anni di recessione. Eppoi c’è la richiesta del taglio del debito ellenico con conseguenze immediate per i Paesi europei creditori, Germania in testa ma la questione riguarda anche l’Italia. Infine c’è da considerare come applicare al nuovo quadro ellenico il Quantitative Easing di Draghi.  Da oggi si apre il tavolo della mediazione. LuBi  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]