Buttiglione, Fioroni e Rampelli: dai processi di B. agli F35

26 giugno 2013 ore 17:28, intelligo
La condanna in primo grado a Berlusconi influirà sul governo? Le telecamere di IntelligoNews lo hanno chiesto a Fioroni del Pd, Buttiglione di Scelta civica e Rampelli di Fratelli d'Italia. Tutti più o meno concordi nel sostenere che l'esecutivo in carica è di responsabilità e non dovrà lasciarsi influenzare da avvenimenti esterni: «E' nato per risolvere le questioni economiche e per mettere in atto le riforme» (dice Fioroni); dello stesso avviso Buttiglione«Una cosa sono i processi, altra il bene comune»; Rampelli auspica un cambiamento che si attende da anni, «ma non per i processi di Berlusconi». Altro tema caldo quello degli F35, argomento sul quale il deputato di Fratelli d'Italia chiede «realismo e senso delle istituzioni». Incalziamo Buttiglione, poi, sul peso dei cattolici in politica: «Da soli non hanno peso ma possono diventare il fulcro di un grande progetto in ambito europeo come quello del Ppe». A Rampelli, invece, chiediamo qualcosa sulla nuova destra. Ma lui ci interrompe subito: «Non chiamiamola “cosa nera” per cortesia e non vogliamo parlare neppure di rifondazione di vecchi movimenti». Quindi? «Quindi andiamo oltre: trasformiamo i vecchi valori di riferimento inserendoli nella modernità di oggi». 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]