Nuovo attacco terroristico a Mogadiscio, dopo gli alberghi le caserme: 13 morti

26 luglio 2016 ore 12:26, Americo Mascarucci
Mogadiscio ancora una volta sotto attacco del movimento terroristico Al Shabaab. 
E' di almeno 13 morti il bilancio, ancora provvisorio, del duplice attentato che ha scosso questa mattina la capitale somala. Funzionari somali hanno sottolineato che tra le vittime ci sono anche 9 agenti della sicurezza dell'Onu.
Gli attacchi, rivendicati dal gruppo fondamentalista somalo legato ad Al Qaeda, hanno preso di mira le forze della sicurezza e dell'Unione Africana (Ua) vicino all'aeroporto, come rivela Al Jazeera. 
Le azioni di guerriglia armata sono state condotte con l'ausilio di due autobomba guidate da kamikaze. Una prima esplosione ha colpito l'entrata della base Ua, che si trova non lontano dall'aeroporto internazionale della capitale, mentre la seconda si è verificata vicino ad un checkpoint delle forze governative somale.
Al Shabab ha attaccato numerosi alberghi e ristoranti della capitale negli ultimi mesi. 
Il gruppo islamista ha annunciato nel 2012 la sua adesione formale ad Al Qaeda e lotta per instaurare uno stato islamico in Somalia. 
Nel 2014 il gruppo è stato fortemente indebolito dall'uccisione del suo leader, Ahmed Godane, morto in seguito ad un intervento aereo statunitense. 

Nuovo attacco terroristico a Mogadiscio, dopo gli alberghi le caserme: 13 morti
Tuttavia Al-Shabaab continua a compiere attentati nel Paese.
Il più grave si è verificato il 25 giugno, quando almeno 35 persone sono state uccise dopo che un gruppo di terroristi si era barricato per più di quattro ore nell'albergo Nasa-Hablod della capitale. 
Con una rivendicazione apparsa sul web, Abdulaziz Abu Muscab, portavoce degli al Shabaab, ha rivendicato l'azione terrorista affermando che i "Mujahideen hanno preso di mira Halane, base delle forze straniere che occupano il Paese musulmano"

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]