Caos Tpl? Un sabotaggio per il Campidoglio! "Faremo luce"

26 luglio 2016 ore 12:45, intelligo
I disordini di oggi legati ad alcuni direttori centrali del traffico. Il Comune di Roma non usa mezzi termini e punta il dito contro "quelli di due sigle che non erano minimamente interessate all'agitazione" per spiegare il caos trasporti che si è verificato oggi in città nonostante il differimento dello sciopero da parte della stragrande maggioranza delle sigle sindacali e annuncia la ferma intenzione di fare chiarezza sull'accaduto. 

"Delle sigle sindacali che avevano aderito allo sciopero tutte, tranne l'Ugl, che rappresenta una percentuale bassissima in Atac e che comunque avevamo invitato al dialogo, avevano deciso di differire lo sciopero, lo avevano anche annunciato ufficialmente e sappiamo per certo che hanno rispettato gli impegni - fanno sapere dal Campidoglio- Chi non li ha rispettati è stato qualcun altro, perché dalle prime informazioni che abbiamo sembra che i disordini di oggi siano legati ad alcuni direttori centrali del traffico, di due sigle che non erano minimamente interessate all'agitazione e che dopo aver assicurato la loro presenza hanno invece aderito individualmente stamani". E ancora, sempre dal Campidoglio si spiega che "i direttori centrali del traffico sono come i comandanti alle torri di controllo degli aerei, se mancano loro, non si parte, nonostante macchinisti e addetti di stazione oggi siano, infatti, tutti regolarmente in servizio. Qui vogliamo vederci chiaro. Se c'è qualcuno che pensa di mettere in ginocchio la città sappia che si troverà un muro di fronte". 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]