Inter: 3 "falsi traghettatori" per il dopo Mancini (aspettando Simeone)

26 luglio 2016 ore 14:41, Luca Lippi
Mancini è ancora in trattative, secondo indiscrezioni l’allenatore dell’Inter sarebbe nel bel mezzo di un tira e molla dopo che non risulterebbe chiaro il progetto del club.
In sintesi, l’allenatore dell’Inter è infuriato perché non vede il progetto, soprattutto vede Icardi andare verso Napoli e la rosa indebolirsi piuttosto che cercare di trovare una quadra per il rilancio della squadra nel prossimo campionato.
La realtà è che le questioni economiche sono assai più importanti di quelle tecniche, e allo stato attuale l’Inter FC sta cercando di sistemare le questioni azionarie che comunque richiedono tempi tecnici non compatibili con i tempi calcistici.

Inter: 3 'falsi traghettatori' per il dopo Mancini (aspettando Simeone)
 

In conclusione per l’Inter la priorità è quella di trovare un “traghettatore”, Mancini di sicuro non intende traghettare alcunché e quindi cerca di abbandonare la posizione con l’onore delle armi (e di un compenso adeguato) mentre dall’altra parte, la dirigenza del Club non riesce a trovare un “traghettatore” a buon mercato.
Il “toto traghettatore” fino ad ora emerso dai media sarebbe il trio Leonardo, Capello, De Boer. 
In sostanza, se questi sono i nomi, significa che non stanno cercando, perché nessuno di questi nomi è disposto a fare da traghettatore, e non sarebbe strano ipotizzare il contrario.
L’Inter cerca di sfruttare e ottimizzare al massimo i tempi per concludere i passaggi di proprietà e quindi lasciare ai subentranti l’incarico di fare il mercato, ma nella sostanza dall'arrivo di Suning, nuova proprietà cinese del club, non si è parlato ancora di una vera strategia di mercato. Questo il motivo che ha fatto andare su tutte le furie Mancini, figurarsi se subentrano Leonardo, Capello, De Boer.
In conclusione, l’unica strategia di mercato al momento disponibile, sempre secondo indiscrezioni, è che una strategia di mercato sarà pronta per la stagione 2017/2018, alla guida ci sarà Simeone (contratto in scadenza con l’Atletico) e ovviamente il mercato si dovrà fare con la supervisione del nuovo allenatore. Tutto il resto sono fiumi di parole utili a riempire il lasso di tempo che corre fino all’inizio del campionato, quando finalmente si potrà ricominciare a scrivere di “calcio”.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]