California a fuoco, in fumo 142 km e oltre 300 sfollati: colpa del caldo intenso- VIDEO

26 luglio 2016 ore 13:25, Americo Mascarucci
Emergenza a Los Angeles, in California, a causa di una serie di incendi. 
Le fiamme sono state favorite dalle elevate temperature, la siccità e i forti venti.
L'incendio che ha interessato la valle di Santa Clarita a nord di Los Angeles ha ridotto in cenere finora più di 142 chilometri quadrati per un totale di 20mila ettari di bosco e vegetazione e provocato l'evacuazione di 10mila case con oltre 300 sfollati.
Sono questi gli ultimi dati diffusi dalle autorità della contea di Los Angeles, davanti alla progressione delle fiamme ormai al quarto giorno. 
Malgrado gli sforzi di 3mila pompieri e 26 elicotteri, le fiamme, attizzate da venti violenti, il clima secco e un caldo soffocante, non accennano a diminuire.
Ci sarebbe anche un morto, ossia un uomo ritrovato carbonizzato all'interno della sua vettura in un parcheggio sabato sera. 
L'incendio si è diffuso rapidamente a causa delle alte temperature, oltre i 42 gradi, dei venti a circa 30 chilometri orari e della siccità che da anni è particolarmente grave e preoccupante. 
Secondo fonti locali, la vegetazione ha favorito il rapido propagarsi del rogo, provocando fiamme alte fino a 15 metri. Continua, quindi, l'allarme lanciato dal National Weather Service, che ha rilevato una combinazione particolarmente sfavorevole tra alte temperature e condizioni meteo.

California a fuoco, in fumo 142 km e oltre 300 sfollati: colpa del caldo intenso- VIDEO
Le autorità della California hanno invitato la popolazione a preparare un piano di fuga per mettersi al riparo in caso di nuove emergenze. Il rogo, infatti, è solo l'ultimo di una lunga serie di incendi che ha devastato la regione negli ultimi anni. Particolarmente drammatico il bilancio dell'estate 2015, quando il fuoco arrivò a minacciare le sequoie dello Yosemite National Park.
Secondo uno studio pubblicato nel 2015 dall'agenzia federale NOAA, le temperature record registrate in California sarebbero, almeno in parte, una conseguenza dei cambiamenti climatici causati dal riscaldamento globale.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]