Attacco chiesa Rouen, Blondet: "Occidente non vuole difendersi, estinzione sarà violenta"

26 luglio 2016 ore 13:57, Andrea De Angelis
Due uomini armati di coltelli hanno preso in ostaggio alcune persone in una chiesa in Normandia, nel nord della Francia. È avvenuto all’interno della chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, vicino a Rouen, nella mattinata di martedì. Ucciso il parroco, che sarebbe stato sgozzato, ferito gravemente uno degli ostaggi e un poliziotto. Morti anche gli assalitori. 
Il quartiere della chiesa Saint Etienne du Rouvray, era stato circondato dalle forze dell'ordine e dalle 'teste di cuoio' della polizia, il Bri. I due uomini erano entrati attraverso la porta posteriore della chiesa durante la Messa mattutina.
Uno dei due indossava la «chachia» il caratteristico copricapo di lana indossato dai musulmani, e aveva la barba. Lo riferisce una fonte della polizia citata da Le Figaro. Durante l’irruzione, racconta un testimone, si è sentito urlare «Daesh», l’acronimo arabo per Isis.
IntelligoNews ha intervistato subito dopo l'accaduto il giornalista Maurizio Blondet...

Siamo davanti a un'evoluzione del terrorismo dopo quanto accaduto stamane in Normandia, o è la solita ondata di violenza che la Francia conosce ormai da tempo?
"Non so, ma posso dirle con sicurezza che questo popolo europeo, o ciò che ne resta, ha perso ogni volontà di sopravvivere o di difendersi. Quindi è ovvio che poi ci siano queste cose. Poi il Papa dirà che perdona tutti, che la Chiesa chiederà perdono...".

Papa Francesco ha già espresso il suo dolore e l'orrore per ogni tipo di odio.
"Sì, ma è tardi no? Non è tardi? Da mesi dice che bisogna accogliere tutti. Lo dicono tanti, lo dicono i miliardari ad esempio". 

Attacco chiesa Rouen, Blondet: 'Occidente non vuole difendersi, estinzione sarà violenta'
Il problema è l'accoglienza?
"Non è solo questo, è molto peggio. Questo mondo occidentale ha rifiutato Gesù Cristo e si è messo nelle mani di qualcun'altro. Ha scelto la propria eliminazione. Ormai in Italia non ci sono quasi più giovani, quei pochi sono disoccupati, non fanno figli. E il Governo cosa gli dice? Noi adesso vi diamo la droga libera. La gente cerca di estinguersi. Magari pensano che l'estinzione avvenga in modo dolce. Invece no, ti sgozzano. Per mano di quelli che tu hai accettato, tremila ogni quarantotto ore. E guai a chi si oppone perché è un razzista o un antisemita. Insomma, questo è un popolo che ha accettato la sua morte. Ma naturalmente non sarà indolore". 

Giulietto Chiesa in una nostra intervista ha detto che è "l'Occidente ad aver creato il caos globale", ormai siamo al "terrorismo per squilibrio e imitazione" e per lui "anche i servizi segreti" sono dietro questo caos che ha come obiettivo un "nuovo ordine mondiale". Come commenta?
"Ha ragione Chiesa. Il problema è che certe persone non sono mai in pericolo perché stanno nelle loro ville mostruose, miliardari con guardie armate. A loro questo mondo qui va anche bene. La gente comune che si dovrebbe svegliare, e invece non si sveglia, con la paura mantiene l'ordine costituito. Anch'io sono convintissimo che dietro ad alcuni eccidi vi sia una mano precisa. Il piano sta riuscendo perfettamente. Se non si prende atto che ci sia qualcuno o qualcosa che sta facendo, o almeno sta istigando non capiremo mai. Poi naturalmente trovi la gente spossata che sgozza qualcuno. E quel giovane di Monaco dove ha trovato l'arma? Tutti quei proiettili? Se qualcuno mi dice dove si trovano. Chi ti dà le armi, questa è una bella domanda...".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]